Rapallo: Montallegro, sei domeniche di catechesi e musica organistica

Dal Maestro Guido Ferrari riceviamo e pubblichiamo

Un interessante avvenimento, di carattere liturgico-musicale, si svolgerà presso il Santuario “N.S.di Montallegro” in Rapallo (GE).

Ogni domenica partendo dal 21 febbraio sino al 28 marzo “Domenica delle Palme”

Alle ore 15.00 si svolgerà la Catechesi “Le sette parole di Gesù in croce”
Alle ore 16.00 la S.Messa.

– 21 Febbraio “Dio mio, Dio mio perché mi hai abbandonato?”
– 28 Febbraio “Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno”
– 7 Marzo “In verità ti dico, oggi sarai con me in paradiso”
– 14 Marzo “Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito”
– 21 Marzo “Donna ecco tuo figlio!….Ecco la tua madre”
– 28 Marzo “Ho sete…tutto è compiuto”

La Catechesi sarà guidata da Don Cristiano Princiotta Cariddi con il coordinamento del Rettore del Santuario Don Gianluca Trovato e sarà intervallata da brani caratteristici relativi al periodo liturgico preparatorio alla Pasqua. La selezione di brani parte da Frescobaldi, Zipoli, Martini, Pasquini, Krieger, Bach, Pachelbel, Krebs per arrivare a Boëllmann, Brahms, Franck, Boyer. L’interprete sarà l’organista M° Guido Ferrari sull’organo di Pacifico Inzoli (1907) il cui restauro fu curato dalla Ditta
Dell’Orto e Lanzini. Il suono dell’organo, la timbrica e la reintonazione dello strumento post restauro ha avuto un grande apprezzamento da parte dei fedeli devoti al Santuario e anche agli appassionati di musica organistica. Quest’anno una novità: la partecipazione straordinaria dell’organista Alex Castagneri e della voce solista di Beatrice Turpini che interverrà con una selezione di canti gregoriani in tema “De Passione Domini”.

Quest’iniziativa, spiccatamente più intimistica, nasce principalmente per favorire l’ascolto, la preghiera e la contemplazione durante la Quaresima, considerando anche il particolare momento storico che si sta vivendo in relazione alla pandemia e alle numerose vittime causate dal virus.

Benedetto XVI, parlando del valore della musica, ha affermato: « La musica [può] condurci alla preghiera: essa ci invita ad elevare la mente verso Dio
per trovare in lui le ragioni della nostra speranza e il sostegno nelle difficoltà della vita. Fedeli ai suoi comandamenti e rispettosi del suo piano salvifico, possiamo insieme costruire un mondo nel quale risuoni la melodia consolante di una trascendente sinfonia d’amore. Anzi sarà lo stesso Spirito divino a renderci tutti strumenti ben armonizzati e
collaboratori responsabili di una mirabile esecuzione in cui si esprime lungo i secoli il piano della salvezza universale » (Discorso, Benedetto XVI, 18.11.06).

Scarica la locandina