Rapallo, Recco, Chiavari: ‘Da Vigo-Nicoloso’, ultimo giorno e bilancio di ‘S.a.r.ò’

Dall’ufficio stampa del Liceo “Da Vigo-Nicoloso” riceviamo e pubblichiamo

E’ con vero piacere che anche quest’anno segnaliamo all’attenzione dei media locali l’iniziativa del Liceo “Da Vigo-Nicoloso” di Rapallo, Recco e Chiavari. Torna infatti S.A.R.O’., la Settimana dell’Alternanza Realmente Orientativa che anche quest’anno raduna 124 ospiti tra ex alunni, rappresentanti di università, grandi nomi, professionisti e esponenti della società civile.

Come ogni anno gli studenti delle terze, quarte e quinte scelgono liberamente chi ascoltare degli ospiti presenti nel ricco panel di volti e voci che hanno il delicato compito di aprire ai ragazzi una finestra sul mondo, sul valore dei propri sogni e delle proprie idee. Ed è l’idea in quanto generatrice di bene per tutti al centro dell’ultimo giorno dell’iniziativa in cui i 680 studenti del triennio del “Da VigoNicoloso” si confronteranno con tematiche formative innovative e originali: l’idea di sicurezza per le classi terze, l’idea di solidarietà per le classi quarte e l’idea di impresa per le classi quinte.

Le quinte, in particolare, vivranno un momento di dialogo con i membri
dell’Associazione “San Michele Valore Impresa” di Rapallo, confronto destinato all’elaborazione di nuove idee che saranno raccolte in un contest che avrà come premio la possibilità di vivere uno stage di lavoro in uno dei prestigiosi marchi che contribuisce allo spirito dell’associazione rapallina.

Una settimana diversa, tutta online a causa della pandemia, eppure non meno intensa, con gli interventi emozionanti di Neri Marcorè o del direttore d’orchestra Daniele Parziano, del vice campione olimpico Alessandro Nora o dei ragazzi della “Nassa” di Sestri Levante. Un piccolo meticciato di storie, emozioni, prospettive e speranze che illumina la pandemia e fa sentire famiglia in un tempo difficile, pronti ad afferrare le opportunità che la scuola può e deve ancora dare.

L’iniziativa si è svolta dall’1 al 5 febbraio presso le sedi di Rapallo e Recco, ha coinvolto 680 giovani del territorio e 124 professionisti, dimostrando di essere uno dei momenti culturalmente e formativamente più vitali del territorio.

Non si possono non ringraziare i docenti che hanno curato l’organizzazione
dell’evento, trovato i contatti e coordinato le giornate. Non si possono non
ringraziare gli studenti che, con le loro domande e i loro interventi, hanno reso il futuro un po’ meno lontano e la speranza per il mondo che verrà sempre più vicina, a portata di mano.

Qui il programma dell’evento