‘Santa’: Comune e Ordine giornalisti contro le false notizie

 Dal Comune di Santa Margherita Ligure riceviamo e pubblichiamo

Comune di Santa Margherita Ligure e Ordine dei Giornalisti di Liguria
insieme contro le fake news e con la Finlandia come comune
denominatore.

Nei giorni scorsi il Sindaco Paolo Donadoni e la Consigliera con
incarico alle Politiche per la promozione turistica estera Arianna
Sturlese, hanno incontrato i rappresentanti dell’Ordine dei
Giornalisti di Liguria responsabili del progetto da loro ideato
“Erasmus + Stop Fake News” che prevede come un gruppo di giornalisti
liguri, divisi in due tranche, vadano in Finlandia per una settimana
per partecipare ad attività legate alla lotta alle fake news.

Saputo dell’iniziativa, l’Amministrazione – che con la cittadina
finlandese di Raseborg ha siglato un patto d’amicizia basato su
turismo e cultura – si è messa in contatto per una collaborazione.

L’Ordine dei Giornalisti di Liguria ha accolto positivamente la
richiesta. L’obiettivo primario dell’Ordine dei Giornalisti di Liguria
è la formazione professionale degli iscritti ma il progetto avrà una
forte ricaduta anche sul territorio perché prevede un lavoro in rete
con istituzioni e scuole per replicare in Liguria il modello
finlandese, adattandolo alla realtà locale. Ed è su questa seconda
fase che verranno sviluppate sinergie e collaborazioni con il Comune
di Santa Margherita Ligure.

Il modello finlandese è un esempio virtuoso in materia perché si basa
sull’autorevolezza dei giornalisti e su un vasto programma di
interventi nelle scuole e presso il pubblico adulto, operati da una
rete di soggetti che diffondono in modo capillare la cultura
dell’informazione corretta; la Finlandia è in cima a tutte le
classifiche per alta alfabetizzazione mediatica del pubblico e bassa
diffusione delle fake news.

«La nostra amicizia con la Finlandia ci ha dato questa opportunità per
aprirsi verso altre realtà e importare modelli virtuosi – dichiarano
Donadoni e Sturlese – Ringraziamo l’Ordine dei Giornalisti di Liguria
a cui offriamo fin da subito la nostra collaborazione e disponibilità
per attuare il programma che hanno pensato su un argomento, quello
delle notizie false, che troppo spesso incide negativamente
sull’informazione rivolta ai cittadini».