Sestri: “Gestione rifiuti, il Tigullio è compatto”

Da Marco Conti, consigliere della Città Metropolitana di Genova e capogruppo di”Riprenditi Sestri-Sestri Popolare” in Consiglio comunale a Sestri  Levante, riceviamo e pubblichiamo

Gestione rifiuti d’ambito, il Tigullo unito – Marco Conti: “nessuna battaglia campanilistica, solo un sereno confronto politico per ribadire che il Tigullio vuole essere coinvolto direttamente nelle scelte che lo riguardano”

Il piano dei rifiuti metropolitano prevede l’assegnazione ad Amiu del servizio in tutti i Comuni della ex provincia.

“Ringrazio l’amico Sindaco Gino Garibaldi per avermi dato la possibilità di partecipare alla videoconferenza che organizzata dal Comune di Cogorno – afferma il Consigliere metropolitano e comunale di Sestri Levante – è stata l’occasione per ascoltare il punto di vista dei Sindaci dei comuni di Leivi, Carasco, San Colombano Certenoli, Orero, Cicagna, Lorsica, Coreglia Ligure, Neirone, Moconesi, Favale di Malvaro, Tribogna e Bargagli”.

“Ho ricordato che in occasione dell’approvazione del piano d’ambito dei comuni del genovesato avvenuto nel giugno 2019 per il periodo 2021-2035, noi consiglieri metropolitani del Tigullio abbiamo espresso parere favorevole quell’atto quanto rappresentava l’atto finale di un percorso avviato nel 2018 con la condivisione degli enti locali facenti parte di quel bacino   – prosegue Conti – qui invece il territorio del Tigullio ha espresso delle preoccupazioni e perplessità e pertanto chiede di essere coinvolto concretamente nelle scelte relative ai metodi individuati per l’attribuzione del servizio stesso, senza alcuna imposizione”.

“I cittadini saranno direttamente interessati da tali decisioni sull’importo della Tari che dovranno corrispondere e sulla qualità del servizio di pulizia e raccolta rifiuti che andranno a ricevere – conclude Marco Conti – il Tigullio ha risposto in maniera compatta e unita, con spirito di collaborazione, per tutelare le peculiarità e le specificità di un territorio e di una popolazione con esigenze particolari che sono diverse da quelle di Genova. Sono certo che il Sindaco metropolitano Marco Bucci saprà fare sintesi e intraprendere con il nostro territorio un percorso condiviso. Personalmente quando il Consiglio metropolitano dovrà affrontare la questione voterò secondo le indicazioni e la volontà di coloro che con il loro voto hanno consentito il mio ingresso in Città Metropolitana”.