Rapallo: “Il depuratore e l’effetto aerosol”

Da Pierluigi Biagioni, Europa Verde Tigullio, riceviamo e pubblichiamo
 
 Leggiamo dalla stampa odierna, ulteriori notizie sull’annosa vicenda “depuratore” di Rapallo, che sembra stia finalmente arrivando alla conclusione !! per la costruzione, certo, ma non per i vari contenziosi aperti da parecchi anni per le somme che il gestore ha percepito impropriamente sulle bollette dei cittadini, con asserzioni circa un depuratore dal gestore riteneva “esistente”!!!!
Ritornando, quindi, al nostro nuovo depuratore, non ci sembra corretto  realizzare dei campi di “paddel” sul tetto quando la gente dovrebbe stare oltre i  100 metri dall’impianto in quanto c’è’ il pericolo degli aerosol batterici. Concetto di aerosol: gli aerosol sono costituiti da bolle microscopiche di liquido introdotte nell’atmosfera tramite lo spruzzamento nell’ atmosfera.
Il pericolo, quindi, derivante dalla diffusione di aerosol, è che le singole particelle liquide  possano trascinare
batteri , virus o funghi patogeni che ,inevitabilmente, potrebbero creare  problemi  igienico – sanitari ai lavoratori
dell’impianto , ma soprattutto agli abitanti della zona circostante.                                 
Figuriamoci se, con i problemi attuali determinati dalla pandemia del Coronavirus (che è presente nelle feci e nelle urine),
possiamo permetterci ulteriori danni alla salute dei cittadini, soprattutto anziani e bambini !!!! Riguardo al riutilizzo delle acque depurate, auspichiamo che i gestori del Golf di Rapallo, costruiscano quanto prima,
quella cisterna, politicamente segnalata tempo fa, per questo uso !  
Purtroppo non possiamo dire lo stesso in quanto, a quanto pare, pur contrattualizzato con il Comune di S.Margherita Ligure,
il gestore non ha ancora attuato la promessa per il riutilizzo della sua acqua depurata ad uso lavaggio strade,i nnaffiamento…ed altro !!!!
                                              

Amantini Massimiliano – Biagioni Pierluigi- Spanò Angelo /  Europa Verde -Tigullio