Recco: modalità digitale, il Comune chiede i finanziamenti

Dallo staff del sindaco Carlo Gandolfo riceviamo e pubblichiamo
 
Il Comune aderisce al bando per innovazione e digitalizzazione
Approvata la delibera per ottenere il finanziamento destinato ai Comuni che hanno avviato la transizione alla modalità digitale

App Io, pago PA e Spid, la digitalizzazione corre veloce e il Comune di Recco si arricchisce di nuove opportunità e servizi da offrire ai cittadini. La giunta ha approvato, su proposta del sindaco Carlo Gandolfo, la delibera per aderire al bando “per l’assegnazione di fondi ai Comuni italiani per promuovere la diffusione delle piattaforme abilitanti Spid, pagoPA e dell’App IO”, l’applicazione a cui si sono iscritti molti italiani per accedere al programma “Cashback”. L’avviso pubblico prevede per il Comune di Recco circa 8mila euro di contributo, da ottenere tra i fondi destinati ai Comuni che hanno avviato il percorso di digitalizzazione. Il funzionario Silvano Ratto è stato nominato responsabile della transizione digitale  “quale soggetto delegato per l’Ente allo svolgimento della parte amministrativa atta al raggiungimento degli obiettivi prefissati dal Bando stesso”.

 “La delibera che abbiamo approvato in giunta – commenta il sindaco Carlo Gandolfo – fa partire la richiesta di adesione al bando per garantire un sostegno economico al Comune nell’ambito del fondo per l’innovazione. La trasformazione digitale avrà effetti positivi su cittadini e imprese in virtù del processo di innovazione e semplificazione già avviato dalla nostra amministrazione”.