Recco: Buccilli come Vasco Rossi “C’è chi dice no”

Da Gian Luca Buccilli capogruppo di “Civica” riceviamo e pubblichiamo

Ringrazio la Redazione di Levante News per il giudizio di merito sull’attività da me svolta all’interno del Consiglio comunale. 

Avverto la necessità di implementare il ragionamento, ricalibrandone il profilo.

Il mio sentire è del tutto incompatibile con quello interpretato dai partiti della destra sovranista, che considero la controparte di una dialettica politica. 
Il perimetro entro il quale svolgo la mia azione ricomprende le formazioni di estrazione autenticamente liberale, moderata e progressista.

Sui temi amministrativi permane una valutazione sostanzialmente negativa dell’operato dell’amministrazione in carica, che coinvolge alcuni temi sensibili, quali: gli orientamenti in materia di fiscalità locale, lo spazio eccessivo ritagliato alla spesa per finanziare “l’effimero”, l’indisponibilita’ a ripensare l’attuale destinazione degli spazi urbani e il contenuto del piano triennale delle opere pubbliche, l’insufficiente importanza riservata alle politiche dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile, l’assenza di una visione strategica che consentirebbe di riconoscere nell’economia green e nel Parco Nazionale di Portofino delle solide opportunità, il valore non negoziabile da attribuire all’inclusione sociale.

La mia collocazione resta all’opposizione di chi governa oggi la cosa pubblica e intendo concorrere alla creazione di un’alternativa riconoscibile nei contenuti amministrativi e nella diversità dei comportamenti istituzionali.

Gian Luca Buccilli