Val d’Aveto: cantiere di Costafigara, ancora un mese

I lavori per fermare la frana di Costafigara (chilometro 33,3 lungo la statale 586) sono impegnativi e quindi lunghi per consentire la speciale palificazione che, finalmente, porrà fine all’incubo, dopo pioggia insistente, di trovare la strada bloccata. Il cantiere, transennato, obbliga ad occupare l’intera corsia, transennata. Ci sono semafori, code, l’impossibilità di transito ai mezzi pesanti, compresi i grandi autobus di linea Atp. Chi transita con mezzi superiori al tonnellaggio previsto, lo fa a suo rischio e pericolo e può essere contravvenuto.

La prolungata presenza del cantiere suscita comprensibili mugugni e lagnanze, in particolare dagli utenti della zona; ma “tettà e sciurbi” non è possibile. I lavori erano stati consegnati lo scorso 7 settembre e la fine era stata prevista per i primi giorni di dicembre; ma occorre fare i conti con il tempo che spesso costringe all’inattività; così si dovrà attendere e pazientare almeno ancora un  mese.

Ricordiamo che sulla statale 586 sono stati previsti 16 interventi, alcuni già conclusi, per un totale di 16.400.000 euro. Necessariamente mettere la strada in sicurezza richiede la presenza di cantieri con tutto ciò che ne consegue.