Lettere/ “Covid, luminarie natalizie non pertinenti”

 Da Matteo Cogorno riceviamo e pubblichiamo

ho letto il vostro pezzo concernente le luminarie natalizie che verranno allestite (oppure già  allestite) da diversi comuni della Liguria. Si tratta, a mio avviso, di un clamoroso autogol.

L’atmosfera che stiamo vivendo ormai da quasi un anno – densa di precarietà, incertezza e lutti – avrebbe dovuto far capire che un passo indietro non solo era necessario, ma addirittura doveroso nei confronti delle tantissime vittime del Covid-19.

Qualche amministrazione ha ‘preferito’ fare finta di niente e comportarsi come se la pandemia fosse stata un incidente di percorso. Comprendo (o almeno, mi sforzo di farlo) le esigenze di chi aveva puntato tutto sul Natale per risollevare una situazione economica sicuramente difficile; in ogni caso una maggiore sensibilità sarebbe stata preferibile. In definitiva dunque, le luminarie già allestite – od in procinto di esserlo – tradiscono per certi versi il contegno e la riservatezza proprie dei liguri o forse, per meglio dire, proprie dei liguri di un tempo. 

Un cordiale saluto e buon lavoro.