San Colombano: la storia della lavanderia San Giorgio

Da Claudio Solari, consigliere comunale e capogruppo di “Territorio e Sviluppo”, riceviamo e pubblichiamo

Lavanderia industriale e noleggio biancheria. Oltre 45 anni di attività. Tre generazioni  della famiglia Henriquet.  All’inizio dell’attività ha operato per le prestigiose navi passeggeri delle linee italiane. Successivamente è passata al settore alberghiero e della ristorazione. Azienda qualificata  Ha iniziato l’attività a Genova e poi si è trasferita a San Colombano Certenoli prima in località Perella in affitto successivamente in località Scaruglia dove ha acquistato un capannone di circa 5000 mq. Dispone di attrezzatura di prim’ordine. Opera nelle province di Genova, Alessandria e nell’alta Toscana.

Ha un capitale sociale di € 660000,00. Classe fatturato 1,5 – 2,5 ml di euro.

Dipendenti 36 a tempo indeterminato di cui 6 a part-time ciclico, circa 20 assunzioni stagionali e 4 partite iva che si occupano della consegna della merce per tutto l’anno ed in maniera esclusiva. Circa 60 famiglie che lavorano con  continuità con l’azienda. Famiglie che per lo più sono residenti nel Comune.

Da luglio 2019 sono in concordato pieno con continuità aziendale. Il concordato è stato rinnovato da Tribunale di Genova per un altro anno.

L’esposizione della società è con le banche ad oggi ha liquidi sufficienti per pagare stipendi e contributi dei lavoratori. I lavoratori attualmente sono in cassa integrazione e lavorano un solo giorno alla settimana.

L’azienda aveva preparato un piano di rientro da presentare a giugno scorso, ma la pandemia a reso impossibile tale piano. L’azienda, sostiene di lavorare per la ripresa, ma certamente questo momento di totale incertezza non permette piani a lungo termine.

Vi è la necessità di un intervento delle istituzioni per aiutare l’azienda a continuare a produrre e mantenere posti di lavoro nel ns. territorio dove il calo demografico cammina pari passo con la perdita di attività produttive.