Sori: plastic free, il Comune distribuisce borracce in Tritan alle scuole

Dall’ufficio stampa di Mario Reffo, sindaco di Sori, riceviamo e pubblichiamo

Le scuole di Sori fanno un altro passo verso l’essere plastic free nel e per il rispetto dell’ambiente.

L’amministrazione comunale distribuisce le borracce in Tritan alle scuole di Sori.

“La plastica ha rivoluzionato le nostre vite. La plastica è un materiale leggero ed economico e lo è talmente tanto che spesso è utilizzato come ‘usa e getta’. La plastica ha reso un grande servizio all’uomo, ma oggi la plastica sta diventando un problema e rischiamo di esserne sommersi; dobbiamo porre un rimedio a questa situazione partendo dall’eliminazione di tutto ciò che è plastica monouso” questo il sunto dell’incipit della lettera che il Sindaco di Sori, il dottor Mario Reffo, ha mandato ai ragazzi delle scuole allegandolo alla consegna delle bottiglie in Tritan di cui l’amministrazione ha omaggiato gli studenti soresi.

Una scelta, quella dell’amministrazione, che va nella direzione dell’eco-sostenibilità e della praticità e che in un solo gesto cerca di arginare il consumo di plastica monouso e l’utilizzo dell’acqua potabile pubblica così contribuendo alla riduzione delle immissioni di CO2.

“Come Comune abbiamo deciso di investire nell’educazione ad uno stile di vita più attento alle esigenze dell’ambiente. Il consumo di acqua e l’iper utilizzo di plastica monouso sono un problema per l’uomo e per affrontarlo dobbiamo cambiare le nostre abitudini. Un cambiamento di paradigma culturale inizia sempre dalla scuola ed ecco perché abbiamo iniziato da li, dalle scuole soresi”. Così commenta il Sindaco Mario Reffo che continua “avevamo programmato per quest’anno scolastico di consegnare a tutti gli studenti una bottiglia per l’utilizzo dell’acqua potabile, ma la pandemia ha reso più complesso tutto quanto e le esigenze della scuola e dei nostri ragazzi era la sicurezza. Però abbiamo solo rimandato la questione ed adesso consegniamo, finalmente, questa borraccia”.

L’iniziativa, in collaborazione con ‘Labter Aurelia’ e grazie ad un progetto regionale del sistema Regionale di Educazione Ambientale, vuole disincentivare l’utilizzo della plastica monouso e contemporaneamente contribuisce all’utilizzo dell’acqua potabile pubblica che è sicura, controllata e decisamente a km 0.

Ieri gli studenti di Sori si sono trovati sul banco una lettera su carta riciclata che annunciava la consegna della bottiglia in Tritan.