Lavagna: Premio “Dallorso”, i vincitori

Dall’Associazione “l’Agorà” riceviamo e pubblichiamo

Vincitori Premio Francesco Dallorso 2020, 6ª edizione

Ecco i nomi dei vincitori di categoria e delle menzioni speciali formulate dai giudici con le motivazioni che hanno portato alle scelte. Nei prossimi giorni sulla pagina Facebook @PremioFrancescoDallorso pubblicheremo alcuni video che i ragazzi ci hanno inviato dopo aver comunicato loro la vittoria.

Ricordiamo che la premiazione dei vincitori di questa edizione si terrà insieme a quella del 2021, nel centenario della nascita del Maestro Dallorso.

In un momento così difficile riteniamo ancora più doveroso impegnarci per i giovani e dar voce ai loro progetti e alla loro visione del mondo. “#lontani ma #vicini“.

Letteratura/Progetti Multimediali

Giudice di categoria dott.ssa Valeria Corciolani

Vincitore Liceo Artistico E. Luzzati con il docufilm  “Da Chiavari AD Auschwitz – Viaggio nella memoria”

Motivazione: “Per aver dato immagini, attenzione e voce a uno dei periodi più drammatici e dolorosi della Storia, portandoci a riscoprire luoghi, fatti e memoria del nostro territorio, proponendoli con appassionata cura e singolare immediatezza”

 Menzione speciale per il Libro Pop Up “Sul filo delle parole” sul tema della Shoah.

Classe 3D del Corso Tecnico Grafico & Comunicazione dell’Istituto G. Caboto

Motivazione: “Per la sintesi perfetta tra immagini e parole, realizzata con creativa e sensibile originalità”.

Letteratura

Giudice di categoria Dott.ssa Valeria Corciolani

Vincitore Yari Demartini con la poesia “Città di te”

Motivazione: “Per aver saputo tratteggiare con incisiva e colorata originalità l’importanza dell’Arte, sia nel nostro esistere che nella bellezza di ciò che ci circonda”.

Sport

Giudice di categoria Luca Mangiante

Vincitrice Alessia Pomes

Motivazione: “Ad Alessia Pomes che a 12 anni è salita sul podio e anno dopo anno non ne è mai più scesa dimostrando una qualità rara, anche tra gli atleti di alto livello, la continua ricerca delle motivazioni per migliorare sé stessa, per eccellere”.

Scienze

Giudice di categoria Dr. Andrea Chincarini

Vincitore Simone Copello

Motivazione: “Il Curriculum presentato dal Dr. Copello è ben documentato e di grande rilevanza scientifica. Mostra dedizione e passione per la ricerca, e fa trasparire maturità nelle iniziali attività di coordinamento e responsabilità. Le pubblicazioni scientifiche sono numerose e pertinenti, la descrizione dell’attività di ricerca è chiara e sottolinea correttamente il lavoro di Simone in seno alle collaborazioni scientifiche alle quali ha partecipato”.

Menzione speciale per Guia Bianchi

Motivazione: “Il curriculum presentato dalla Dott.ssa Bianchi è eclettico e vivace. Mostra grande intelligenza, capacità relazionale, duttilità e propensione all’internazionalità. Le pubblicazioni sono pertinenti e di interesse nel campo. I numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali testimoniano un impegno nel proprio lavoro che va ben oltre il compito assegnato”.

Arte

Giudice di categoria Prof.ssa Raffaella Vernazza

Vincitrice Serena Leimer

Motivazione: “Per il tratto che la contraddistingue e l’impegno nello sviluppo della tecnica, che appare sicura ed approfondita”..

Menzione per il “Progetto catalogazione e valorizzazione opere scultoree del Tigullio” presentato dal Liceo Artistico E. Luzzati.

Motivazione: “Per l’interesse storico e sociale del progetto”.

Arte/Fotografia

Giudice di categoria Prof.ssa Raffaella Vernazza

Vincitore GMA – Giovani Mondani Artisti

(Ratto Alice – Rossi Gloria – Soracco Beatrice)

Motivazione: “Per la progettualità e l’originalità nella rappresentazione di un tema delicato, che riguarda la sfera psichiatrica senza essere caduti nella retorica”.

Menzione: Agazzi Laura e Macchiavello Damiano

Motivazione: “Per aver catturato un’emozione con uno scatto”.

Menzione: Classe 4A dell’Istituto G. Caboto

Motivazione: “Per l’impegno sociale, visto il tema affrontato “Contro le mafie”, sempre purtroppo attuale”.