Rapallo: “Esercenti lasciati soli, basta propaganda”

Per il circolo del Partito Democratico di Rapallo, a firma del segretario Gian Luca Cecconi, riceviamo e pubblichiamo

In risposta agli ultimi interventi del nostro Sindaco.

Al Sindaco di Rapallo, il quale parla di gravose responsabilità, ricordiamo che l’incarico che si è liberamente assunto comporta anche questo, e fa parte dei tanti suoi doveri, che non sono elargizioni scaturite dal suo buon cuore.

Detto questo, senza polemica e in spirito di collaborazione chiediamo:
perché quando vengono date responsabilità di autonomia al comune queste vengono etichettate come “scaricabarile” e invece ora l’autonomia viene invocata?

Ci siamo dimenticati forse del post con la vaselina di pochi mesi orsono?
Noi no. Se è vero che ogni realtà presenta le sue peculiarità è tuttavia evidente che se si fosse prestata più attenzione nel rispettare e far rispettare le regole ( poche e semplici) anche il nostro territorio non si troverebbe ad ora in una situazione così drammatica.

Facile ora schierarsi dalla parte del commercio quando da mesi gli esercenti sono stati lasciati soli a fare rispettare le regole.

Inoltre sarebbe stato auspicabile e opportuno ricorrere alla propria autonomia per supportare i medici di famiglia, fare prevenzione e informazione, organizzare al meglio l’assistenza domiciliare sul proprio territorio.

Possibile che un video di propaganda riesca a fare “fesso” il buonsenso?