‘Santa’: raccolta differenziata, modello per altri Comuni

Dall’ufficio Comunicazione del Comune di Santa Margherita Ligure riceviamo e pubblichiamo

Il “modello Santa Margherita Ligure” per la gestione della raccolta e smaltimento rifiuti, un esempio virtuoso che ha portato la città a chiudere il 2019 con una percentuale di raccolta differenziata pari a 81,75% e che è visto con interesse anche da fuori regione.

Una rappresentanza del Comune di Zelo Buon Persico, in Provincia di Lodi, guidata dal Sindaco del Comune lombardo, Angelo Madonini, alla presenza anche dell’Assessore alla Tutela del Territorio, Guido Davoglio, è stata accolta in municipio a Santa Margherita Ligure dal Sindaco Paolo Donadoni, per un incontro al quale hanno partecipato anche il geometra Marco Zuccalà, funzionario dell’Ufficio Ambiente del Comune e Andrea Montis, in rappresentanza di Docks Lanterna Spa, azienda che gestisce il ciclo dei rifiuti in città.

Tema dell’incontro la gestione della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, dato che il Comune di Zelo Buon Persico – i cui rappresentati per l’occasione hanno fatto le veci anche di Paullo, centro che fa parte della Città Metropolitana di Milano ma è confinante con quello del Lodigiano – si è mostrato fortemente interessato a verificare ed eventualmente prendere a modello proprio Santa Margherita Ligure, per la metodologia di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

Metodologia che il Sindaco Donadoni, l’Ufficio Ambiente e Docks Lanterna hanno illustrato nel corso dell’incontro che si è tenuto all’interno della sala consiliare del municipio di Santa Margherita Ligure. La delegazione si poi spostata all’ecocentro di via Dogali per prendere visione diretta di quanto illustrato in precedenza.