San Silvestro: saltano i concerti in piazza

Alla notte di San Silvestro mancano quasi due mesi e mezzo, ma le iniziative vanno programmate per tempo. Oggi con i dati covid in costante aumento e previsioni nere, è difficile ipotizzare manifestazioni che regalino allegria collettiva. Al momento nessuno pensa ai veglioni di Capodanno in piazza. Tra le incognite la situazione covid post natalizia e la probabile esistenza di misure restrittive; secondo le incertezze sulla mobilità dei turisti. Ancora: molti Comuni pensano di destinare alle famiglie in difficoltà le risorse destinate all’intrattenimento.

Le cene al ristorante, massimo sei persone ad ogni tavola, sono legate alla possibilità di una deroga che consenta di proseguire l’apertura del locale oltre alla mezzanotte (sempre che restino in vigore le attuali regole). Altra prospettiva il cenone a casa, anche qui salvo deroga un massimo di sei persone.