Vela/ a Chiavari il Memorial Romano Caselli, i vincitori

Dallo Yacht Club Chiavari riceviamo e pubblichiamo

Oggi, sabato 17 ottobre 2020, con partenza alle ore 12:30, organizzata nelle acque del Golfo Tigullio dallo Yacht Club Chiavari, si è svolta la Regata Sociale Open– Jeanneau Cup 2020 – Memorial Romano Caselli, aperta a tutte le imbarcazioni delle Classi ORC, IRC, Libera e Jeanneau, regata di chiusura del Campionato Vela d’Autunno YCC.

La regata è stata realizzata grazie al contributo e alla collaborazione della famiglia Caselli, che tiene sempre vivo il ricordo di Romano, tragicamente e prematuramente scomparso 21 anni fa, ma ancora oggi vivo nell’affetto di tutti. Romano Caselli, appassionato di mare e di pesca, amava Chiavari e partecipava intensamente alla vita cittadina e alla vita del suo Circolo.

La regata si è svolta in una giornata caratterizzata da un bel sole, mare mosso con onda da Sud e vento in partenza sui 7 nodi poi in aumento fino a 10 nodi, proveniente da Sud, Sud-Est.

Ecco i vincitori:

In Classe ORC:

– Categoria Non Soci: JENIALE EUROSYSTEM di Massimo Rama (LNI Sestri Levante)

– Categoria Soci e vincitore Overall: CHE STRESS di Giancarlo Ghislanzoni (YC Chiavari e YC Italiano);

*****

In Classe IRC:

– Vincitore Overall: CANDELLUVA TURBODEN SAILING TEAM di Paolo Bertuzzi (CN Canottieri Garda Salò);

*****

In Classe Crociera:

–  Categoria Non Soci YCC: caTHERINE  di Massimo Bonfante (LNI Sestri Levante)

– Categoria Soci YCC e vincitore Overall:  EMOTIONS  di Francesco Guerci (YC Chiavari e Reale YC Savoia);

Jeanneau Sailing Cup 2020:

spartaco di Giorgio Mori (Yacht Club Parma).

La Regata Sociale Open è stata la terza ed ultima prova del Campionato Vela d’Autunno YCC 2020 (dopo la Coppa Giorgio e Lella Gavino del 19-20 settembre e la Coppa e Trofeo Dallorso del 10-11 ottobre).

Sabato 17 ottobre sono state quindi premiate anche le imbarcazioni che si sono aggiudicate la vittoria nel Campionato:

– in Classe ORC1: CAPITANI CORAGGIOSI 3 di Federico Felcini e Guido Santoro (Yacht Club Chiavari);

– in Classe ORC2: ARIA DI BURRASCA di Federico Salmoiraghi (LNI Sestri Levante);

– in Classe IRC:  STUPEFICIUM di Maria De Leo (LNI Genova Quinto);

– in Classe Crociera:  CATHERINE di Massimo Bonfante  (LNI Sestri Levante)

Inoltre si è aggiudicata il TROFEO CHALLENGE CAMPIONATO Vela d’Autunno YCC l’imbarcazione CATHERINE di Massimo Bonfante  (LNI Sestri Levante), 1° classificatasi Overall in Classe Crociera, la Classe quest’anno più numerosa.

Al termine della premiazione, come tutti gli anni è stato consegnato il Trofeo Memorial Romano Caselli, riconoscimento riservato a persone che hanno dedicato la propria vita al mare e alla vela. Quest’anno è stato premiato il Presidente uscente dello YCC Franco Savazzi.

Ecco la motivazione:

Al Presidente Franco Savazzi

I destinatari del nostro premio sono quasi sempre stati personaggi “tigullini”.
Questa volta, però, abbiamo fatto un’eccezione: la nostra scelta è caduta su Franco Savazzi, Presidente del nostro sodalizio negli ultimi otto anni.
Anche se nato a Modena, Franco ha vissuto e lavorato come manager fino a 30 anni fa a Milano. Poi è venuto a lavorare presso un’importante azienda chimica locale e quindi a vivere nel Tigullio.
Nel lavoro è noto per la sua applicazione e dedizione e fu definito da una prestigiosa rivista economica come uno dei manager più importanti nel settore (pare che in gergo lo chiamassero “martello”).
Vivendo sul mare ha cominciato ad appassionarsi alla vela: acquistò in società con un amico un J24 e ha continuato poi a regatare anche su altre barche.
E’ stato eletto nel Consiglio Direttivo dal 2002 fino al 2011 e poi Presidente dal 2012 ad oggi.
In questi anni ha riversato a favore del nostro club tutte quelle sue capacità che lo avevano fatto affermare nel lavoro ed è anche grazie a lui che siamo riusciti fino ad oggi a mantenere su buoni standard il nostro Circolo.

La sua dedizione è stata totale: era in segreteria tutti i giorni, e da buon “martello”, come appunto era chiamato in ambito lavorativo, non si contano le telefonate ed i contatti che ha avuto con Autorità, enti, società private, per ottenere per il Club aiuti, sponsorizzazioni e quanto utile per la migliore gestione sportiva ed economica.
Purtroppo le esigenze della vita cambiano e per motivi familiari deve abbandonare la Liguria che ha tanto amato e tornare in Lombardia; dovrà quindi rinunciare alla presidenza, che, per noi, avrebbe meritato a vita.
E’ quindi con grande affetto e riconoscenza per quanto ha fatto per noi, che gli assegniamo questo riconoscimento in memoria di Romano Caselli, un riconoscimento il cui significato è proprio quello premiare e ricordare le doti che erano proprie di Romano, ossia l’amicizia, la generosità e la sportività.

Quest’anno lo assegniamo a Franco con i migliori auguri per il futuro, sapendo che, anche da lontano, continuerà a seguirci e ad aiutarci.