Covid: “La scuola deve difendersi dal mondo esterno”

Stamattina a Chiavari un incontro per parlare di covid e di scuola. Crescono le classi in quarantena e ciò significa che il sistema di autodifesa messo a segno da dirigenti, insegnanti, personale amministrativo e genitori funziona. L’organizzazione interna alle scuole deve difendersi dai contagi contratti all’esterno dove vi sono molte potenziali occasioni di ammalarsi; a partire dall’incontro con i bulletti di tutte le età che ostentano il volto scoperto, o la mascherina a “protezione” della gola. Conclusioni dell’incontro: occorre rendere sicuro il mondo esterno alla scuola, ad iniziare dai trasporti.

Va detto che tanti hanno osteggiato le lezioni da remoto, ma sarebbe stato utile organizzare questo sistema per servirsene in caso di quarantena, malattie degli allievi, allerte.