Cicagna-Orero: convenzione per svolgere servizi in forma associata

Scrive un lettore che se la Fontanabuona costituisse un unico Comune conterebbe molto di più in Liguria. Non lo mettiamo in dubbio, ma temiamo che non si arriverà facilmente ad una simile decisione. Continuano invece le collaborazioni tra i Comuni, non solo per la condivisione dei segretari comunali, ma per esercitare servizi in forma associata: supponiamo con reciproci vantaggi sul piano organizzativo e delle professionalità.

Tra i Comuni che hanno deciso di collaborare, Cicagna e Orero

*****

Pubblichiamo la comvenzione. di cui pubblichiamo la convenzione.

ARTICOLO 1: OGGETTO

I comuni di Cicagna e Orero (d’ora innanzi, ove non singolarmente nominati: gli Enti stipulanti),convengono di svolgere in forma associata e coordinata i seguenti servizi comunali: Gestione amministrativa, contabile e tecnica dei lavori pubblici, dei lavori in economia, degli-eventi calamitosi e delle somme urgenze;Gestione dei servizi esternalizzati, ivi comprese le fasi di scelta del contraente, di vigilanza e-controllo di qualità delle prestazioni e di controllo dei rapporti contrattuali ;Gestione ambientale: salvaguardia e tutela dell’ambiente in ogni suo aspetto;-
Governo del territorio: edilizia, urbanistica e pianificazione territoriale, repressione abusi,-certificazioni urbanistiche (CDU); Aggiornamento e gestione degli archivi informatici del territorio; Manutenzione del demanio, del patrimonio; – Direzione e coordinamento dell’attività del cantiere comunale; -Istruttoria delle ordinanze sindacali nelle materie di competenza-

ARTICOLO 2: FINALITA’

Gli Enti stipulanti individuano nello svolgimento in forma associata e coordinata dei servizi tecnici di cui all’art. 1, le modalità gestionale idonea a garantire l’efficacia e l’efficienza dei servizi erogati e l’economicità delle spesa pubblica locale, attraverso l’impiego ottimale del personale e delle risorse strumentali assegnate, uniformando comportamenti e metodi di lavoro

ARTICOLO 3: ORGANIZZAZIONE ED ESERCIZIO DELLE FUNZIONI

Gli Enti stipulanti convengono che tutti i provvedimenti necessari per l’attuazione della presente Convenzione e l’esercizio delle funzioni ad essa inerente ivi compresa l’organizzazione e la gestione dei servizi e per l’esercizio delle funzioni di cui alla presente Convenzione siano predisposti e adottati dal Comune di Cicagna (d’ora innanzi: ente capo convenzione). In relazione alla gestione dei servizi associati l’ente capo convenzione predispone gli indirizzi programmatici, previo parere obbligatorio della Conferenza dei Sindaci e adotta tutti i provvedimenti attuativi necessari, secondo le rispettive  competenze degli organi. Resta a carico dei comuni, nella cui dotazione organica sono inseriti i tecnici, la relativa spesa da ripartirsi ai sensi dell’art. 6 della presente convenzione tra i comuni che utilizzano i tecnici.

ARTICOLO 4: DURATA DELLA CONVENZIONE

La presente convenzione ha decorrenza dal 1.01.2021 al 31.12.2021 e sarà rinnovabile di anno in anno,salvo recesso e recessione ex art. 8, previo accordo delle parti contraenti. Ogni modifica o integrazione che si rendesse necessaria prima della scadenza, viene approvata con apposita deliberazione della GiuntaMunicipale degli Enti stipulanti.

ARTICOLO 5: PERSONALE

Il personale necessario per lo svolgimento dei servizi convenzionati di cui all’art. 1 e determinato sulla base dei carichi di lavoro è indicato nell’allegato B ed è messo a disposizione dal comune di Orero. Inconsiderazione dei limiti legali, attualmente vigenti, alle assunzioni a tempo indeterminato  dell’obiettivo legale di contenimento della spesa di personale non è possibile l’assunzione di ulteriore personale. Il personale utilizzato opera secondo le direttive del Segretario Comunale titolare presso gli enti stipulanti, I dipendenti possono essere incaricati della titolarità di posizione organizzative dai singoli comuni, con provvedimento di ciascun Sindaco, in questo caso i provvedimenti di cui all’art. 3 saranno predisposti e adottati dalle P.O. L’orario di servizio dei dipendenti in convenzione è fissato indicativamente nell’allegato B e può essere modificato dal Sindaco di ogni comune previo parere obbligatorio e vincolante della Conferenza dei Sindaci, fermo restando la ripartizione del numero delle ore prestate in ciascun Ente. Il Segretario comunale dell’Ente capo convenzione relaziona annualmente alla Conferenza dei Sindaci sull’attività svolta dai servizi associati.

ARTICOLO 6: MEZZI FINANZIARI

Per l’attuazione della presente convenzione è prevista la quantificazione degli oneri di funzionamento,relativamente al personale impiegato. In particolare il comune utilizzatore si impegna a trasferire alcomune che mette a disposizione il proprio dipendente, l’onere di spesa per l’utilizzo del dipendente stesso, comprensivo degli oneri riflessi e di ogni altra spesa derivante dal CCNL. La liquidazione avverrà annualmente. Ogni Sindaco singolarmente provvederà con proprio decreto a fissare l’onere di spesa a carico del proprio Ente per indennità di responsabile di servizio comprensiva del risultato nei limiti degli importi previsti dal CCNL di categoria, provvedendo altresì alla liquidazione delle competenze.Sarà altresì a carico del Comune utilizzatore l’onere di spesa per il rimborso degli accessi che il dipendente del Comune di Orero effettuerà.

ARTICOLO 7: OBBLIGHI E GARANZIE

L’Ente capo convenzione provvede alla esecuzione degli atti e all’esercizio delle attività inerenti ai servizi svolti in forma associata. Il comune di Cicagna stanzierà nel bilancio di previsione le somme occorrenti perla gestione del servizio convenzionato.

ARTICOLO 8: RECESSO E RISOLUZIONE DELLA CONVENZIONE

Gli Enti stipulanti convengono che, prima della scadenza stabilita dall’art. 4, ciascuno degli Enti stipulanti ha facoltà di recedere dalla presente convenzione per motivate ragioni di pubblico interesse. In tal caso il recedente deve darne comunicazione agli altri enti e alla Conferenze dei Sindaci. Il recesso di un ente,non comportante risoluzione della convenzione, è efficace dal primo giorno del secondo mese successivo aquello della comunicazione. La risoluzione della convenzione, con conseguente cessazione delle obbligazioni da essa derivante, avviene per intervenuto accordo, formalizzato con deliberazione delle rispettive Giunte Municipali di tutti gli enti stipulanti.Ove il recesso comporti una maggiore spesa, o una diminuzione di entrata, a carico dei Comuni aderenti, il Comune recedente dovrà pagare ai Comuni convenzionati un indennizzo di importo commisurato alla percentuale del 50% delle quote residue fino al termine della convenzione.

ARTICOLO 9: CONTROVERSIE

E’ esclusa, in merito alle eventuali controversie che potessero insorgere nel corso dell’esecuzione della convenzione o in merito all’applicazione delle norme nella stessa contenute, la competenza arbitraria, la cui risoluzione, è demandata al Giudice ordinario.

ARTICOLO 10: SPESE DI CONVENZIONE

Tutte le spese derivanti dalla stipula della presente convenzione sono ripartite in parti uguali tra i comun iinteressati.

Letto, approvato e sottoscritto

Il Sindaco f.f. del Comune di Cicagna (Sig.ra Sonia Gardella)

Il Sindaco del Comune di Orero (Rag. Giacomo Gnecco)