Allerta gialla, in zona “C”, prolungata fino alle 18 di oggi

Dall’ufficio Comunicazione di Arpal riceviamo e pubblichiamo

Dopo i temporali che questa notte hanno interessato il levante regionale, e soprattutto il territorio immediatamente al di là del confine ligure (12.6 millimetri/5 minuti a Piana Battolla-SP, 61.6 mm/1h a Novegigola-MS) la valutazione delle ultime uscite modellistiche ha portato Arpal a prolungare l’allerta gialla per temporali sul levante della Liguria (bacini piccoli e medi della zona C) fino alle ore 18.00 di oggi, domenica 11 ottobre 2020.

Ecco l’avviso meteoprologico:

Oggi domenica 11 ottobre: Sulla zona C tempo perturbato con cumulate di precipitazione significative e alta probabilità di rovesci o temporali forti o organizzati fino al tardo pomeriggio; segue una progressiva attenuazione dell’instabilità con una bassa probabilità di fenomeni forti. Su E e sulla parte orientale di B in mattinata possibili isolati fenomeni temporaleschi forti. Venti settentrionali tra forti e di burrasca, con raffiche intorno agli 80-100 km/h, in particolare sui crinali e allo sbocco delle valli esposte. Mare tra mosso e molto mosso.

Domani lunedì 12 ottobre: Nelle prime ore della giornata possibili precipitazioni residue anche a carattere di rovescio, generalmente debole, sui rilievi del Levante. In mattinata ancora venti settentrionali tra forti e di burrasca, con raffiche intorno agli 80-100 km/h, in particolare sui crinali e allo sbocco delle valli esposte; parziale attenuazione pomeridiana con intensità moderata, localmente forte. Mare localmente molto mosso in calo.

Dopodomani martedì 13 ottobre: In serata possibili locali precipitazioni per l’approssimarsi di una nuova perturbazione e aumento del moto ondoso.

Ricordiamo la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito https://allertaliguria.regione.liguria.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria).

Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

Nell’immagine la scansione oraria dell’allerta e la cumulata di pioggia delle ultime 12 ore