Recco: agevolazioni Tari, parte la campagna informativa

Dallo staff del sindaco Carlo Gandolfo riceviamo e pubblichiamo

Mediante affissione di manifesti è partita la campagna di informazione ai cittadini sulla Tari, tassa sui rifiuti. Il Consiglio comunale, su proposta del sindaco Carlo Gandolfo, nella seduta del 31 luglio aveva approvato le agevolazioni in materia di Tari per l’anno 2020 in favore di nuclei familiari economicamente svantaggiati e famiglie numerose (riduzione del 50%) e di utenze non domestiche, riguardanti attività non sottoposte a sospensione nei mesi di marzo, aprile maggio ma con fatturato inferiore al 50% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (riduzione del 25%). Per beneficiare delle agevolazioni è necessario che gli aventi diritto presentino la richiesta al Protocollo comunale, email: protocollo@comune.recco.ge.it; protocollo@pec.comune.recco.ge.it, entro il termine perentorio del 16 ottobre, utilizzando il modulo messo a disposizione dall’Ufficio Tari, scaricabile dal sito internet del Comune www.comune.recco.ge.it.
Le agevolazioni (riduzione del 25%) invece saranno applicate d’ufficio (quindi non è necessario presentare alcuna istanza) per le attività commerciali chiuse nei mesi di marzo, aprile e maggio.
“Queste importanti misure qualificano il quadro agevolativo tracciato dalla Giunta in materia fiscale, completato dallo spostamento delle scadenze delle rate di pagamento della Tari dal 30 giugno al 30 novembre, con conguaglio il 1° marzo 2021, al fine di tutelare le categorie che maggiormente sono state danneggiate dall’emergenza Covid” commenta il sindaco Carlo Gandolfo.

*****

 

Cittàdi Recco – Città metropolitana di Genova

TASSA RIFIUTI AGEVOLAZIONI PER EMERGENZA COVID-19

IL SINDACO Visto l’art. 1, comma 639, della Legge 27/12/2013, n. 147 che ha istituito, dal 1° gennaio 2014, la tassa sui rifiuti (TARI);Visto il “Regolamento per l’applicazione della Tassa sui rifiuti”, approvato con Deliberazione di Consiglio comunale n. 14del 7/04/2020;Vista la Deliberazione ARERA n. 158 del 5/5/2020 “Adozione di misure urgenti a tutela delle utenze del servizio di gestione integrata dei rifiuti, anche differenziati, urbani ed assimilati, alla luce dell’emergenza da Covid-19”;Vista la Deliberazione diConsiglio Comunale n. 41 del 30/7/2020;

RENDE NOTO CHE SONO STATE APPROVATE,PER L’ANNO 2020,LE SEGUENTI RIDUZIONI:PER LE UTENZE DOMESTICHE ECONOMICAMENTE SVANTAGGIATE (su richiesta):è stata prevista la possibilità di beneficiare della riduzione del 50% della parte variabile della tariffa a favore dei nuclei familiari aventi i seguenti requisiti:-Nuclei familiari con ISEE non superiore a € 15 mila; -Nuclei familiari con ISEE non superiore a € 20 mila con almeno 4 figli a carico.

PER LE UTENZE NON DOMESTICHE (su richiesta)Per le utenze non domestiche iscritte nelle seguenti categorie della Tassa sui rifiuti:n. 4 e con Codice ATECO n. 47.30 (Distributori di carburanti), n. 14 (Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze), n. 25 (Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari), n. 26 (Plurilicenze alimentari e/o miste), n. 27 e con Codice ATECO n. 47.21(Ortofrutta) o n. 47.23(Pescherie)è stata prevista la possibilità di beneficiare della riduzione del 25% della parte variabile della tariffa a condizione che il soggetto passivo dell’utenza non domestica provveda a documentare ed attestare ai sensidel D.P.R. n. 445/2000 di essere in regola con il pagamento delle annualità pregresse della Tassa sui rifiuti e di aver subito una diminuzione dell’importo complessivo del fatturato e dei corrispettivi riferiti a operazioni effettuate nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020 maggiore del 50% rispetto al corrispondente importo complessivo del fatturato e dei corrispettivi riferiti a operazioni effettuate nei mesi di marzo, aprile e maggio 2019, per cause riconducibili all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA E TERMINI Per beneficiare delle suddette agevolazioni è necessario che gli aventi dirittopresentino la richiesta al Protocollo comunale(e-mail: protocollo@comune.recco.ge.it; PEC: protocollo@pec.comune.recco.ge.it)entro il termine perentorio del 16 ottobre 2020,utilizzando esclusivamente il modulo messo a disposizione dall’Ufficio Tari, scaricabile dal sito internet del Comune www.comune.recco.ge.it.

******

Il manifesto:

UTENZE NON DOMESTICHE CON RIDUZIONE D’UFFICIO E’ stata invece prevista d’ufficio (non è quindi necessario presentare alcuna domanda) una riduzione del 25% della parte variabile della tariffa alle utenze rientranti nelle seguenti categorie:n. 4 con Codice ATECO n. 55.30 (Campeggi) o n. 93.11 -93.12 -93.13 (Impianti sportivi); n. 6 (Esposizioni, autosaloni) ;n. 8 (Alberghi senza ristoranti);n. 11 (Uffici, agenzie);n. 13 (Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli); n. 15 (Negozi particolari quali filatelia, tende e tessuti, tappeti, cappelli e ombrelli, antiquariato); n. 17 (Attività artigianali tipo botteghe: parrucchiere, barbiere, estetiste); n. 18 (Attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro, elettricista);n. 19 (Carrozzeria, autofficina, elettrauto) ;n. 21 (Attività artigianali diproduzione beni specifici); n. 22 (Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub);n. 24 (Bar, caffè, pasticceria);n. 27 con Codice ATECO n. 47.76.10 (Fiori e piante) o n. 56.10.20 (Pizza al taglio);n. 31(Bed & breakfast, agriturismi).Analoga riduzione èstata prevista d’ufficio per la categoria n. 1 e con Codice ATECO n. 94 (Associazioni), a condizione che non beneficino già della riduzione del 50% della Tassa, sia della quota fissa che della quota variabile, prevista dall’art. 23, comma 4 del vigente Regolamento TARI e per la categorian. 5 e con Codice ATECO n. 93.29.20 (Stabilimenti balneari), a condizioneche non beneficino già della riduzione del 30% della Tassa, sia della quota fissa che della quota variabile, prevista dall’art. 22, comma 4 del vigente Regolamento TARI.

Verrà invece applicata la riduzione d’ufficio del 25% della Tassa sui rifiuti (sia parte fissa che variabile) alle utenze non domestiche rientranti nelle categorie-n. 16 (Banchi di mercato beni durevoli) en. 29 (Banchi di mercato di generi alimentari).

Per maggiori informazioni è possibile contattare l’Ufficio TARI al n. 0185/7291243,e-mail: tari@comune.recco.ge.it.Il SindacoDott. Carlo Gandolfo