Recco: accattonaggio, un ordine di allontanamento

Dallo staff di Carlo Gandolfo, sindaco di Recco, riceviamo e pubblichiamo

Intensificata l’attività di vigilanza sul territorio da parte delle pattuglie di polizia locale per aumentare la sicurezza urbana, anche in relazione alle richieste e segnalazioni pervenute dai cittadini, e per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti lungo le strade o fuori dalle isole ecologiche della città. In questi giorni gli agenti del comando locale hanno notato in via XXV Aprile una persona intenta a chiedere, con insistenza l’elemosina ai passanti. Una volta identificata è scattato l’ordine di allontanamento. Di nazionalità rumena, destinataria di analoghi provvedimenti, la persona era già stato sanzionata nelle scorse settimane per le medesime condotte ed è previsto, nel caso non ottemperi all’ordine di allontanamento, la segnalazione alla Questura di Genova al fine della emissione della misura del Daspo urbano.

“L’impegno della Polizia locale è quotidiano e si svolge su più fronti – ha commentato il sindaco Carlo Gandolfo – non ultimo quello del contrasto all’accattonaggio. Prezioso è il lavoro svolto dagli agenti che con fermezza contrastano forme di degrado urbano. Senza contare il mancato rispetto delle norme di convivenza civile”.