Rapallo: covid, riprende il servizio rifiuti separato

Il covid ha anche delle ricadute negative sul servizio di raccolta rifiuti.

Un’ordinanza della Regione Liguria impone l’obbligo di raccolta separata  dei rifiuti domestici provenienti da soggetti positivi al covid-19, in isolamento o quarantena obbligatoria.  Il Comune di Rapallo ha quindi  proceduto all’affidamento di un servizio analogo a quello effettuato sino al 31 luglio  scorso, volto alla gestione dei rifiuti domestici provenienti da abitazioni in cui sono presenti soggetti positivi o  in quarantena obbligatoria.

Il servizio prevede: la raccolta domiciliare con frequenza bisettimanale;  lo stoccaggio provvisorio dei rifiuti, in località Tonnego, al fine di ridurre i movimenti dei mezzi operativi e del personale; il controllo dei flussi dei rifiuti per la contabilizzazione separata delle quantità gestite, mediante pesatura.

L’incarico è stato affidato ad Aprica S.p.A. con una stima di spesa presunta di 15.000 euro iva inclusa.