Zoagli: “Turismo, anche una corsia sul mare per rilanciarlo”

 Dalla lista “Zoagli nel cuore riceviamo e pubblichiamo
 
  ”Terzo comunicato di approfondimento del programma della lista civica“Zoagli nel cuore” e del candidato sindaco Gian Giacomo Solari. Oggi viene trattato un tema urgente: il rilancio del turismo.

Il turismo è per Zoagli la voce economica più importante. Nel programma abbiamo illustrato la nostra idea per qualificare i flussi, puntando su cultura e ambiente, oltre al tradizionale turismo balneare che deve essere comunque salvaguardato e migliorato ove necessario. Siamo ben consci che per il prossimo anno, con le note problematiche di bilancio, il nostro obiettivo di collegamento ai Festival culturali e scientifici della zona o agli eventi artistici genovesi sia pressoché impossibile da conseguire, ma inizieremo a lavorare per far sì che i primi risultati in questo campo siano conseguibili non appena il deficit sarà ripianato.

Rimane però l’urgenza di rilanciare Zoagli al più presto, perché le attività economiche, messe a dura prova anche dalla pandemia, non possono aspettare oltre. Presentare una città ordinata, pulita ed accogliente è il primo requisito per un centro turistico ed è superfluo dire che questo sarà il nostro primo impegno, non solo in favore degli ospiti, ma anche dei residenti.

Secondo noi il vero rilancio passa attraverso una forte ed aggressiva politica di promozione pubblicitaria a livello nazionale ed internazionale. Si creeranno eventi di forte richiamo, con un “brand”, un marchio, e un’immagine ben riconoscibili che qualificheranno il nostro Comune.

A tal riguardo registriamo una mancanza di chiarezza nelle proposte per il turismo sin qui presentate a Zoagli ed è secondo noi importante precisare le due diverse tipologie di eventi che si devono organizzare per avere una strategia efficace di rilancio del turismo: ci sono eventi di intrattenimento ed eventi di richiamo e la differenza tra loro è sostanziale.

In luglio ed agosto, si avranno eventi di intrattenimento per gli ospiti che affollano il nostro paese, per rendere la loro villeggiatura gradevole e invogliarli a restare e a far “parlare bene” di Zoagli: la festa della Madonnina del Mare, i concerti di musica classica in piazza S.Martino e nelle frazioni, le serate di ballo (liscio e da discoteca) in piazza, i mercatini, sono appuntamenti immancabili, da pianificare secondo un attento calendario (e in relazione al budget permesso dal bilancio) e da implementare con altre proposte che potranno venire dalle associazioni, da enti, da agenzie di spettacolo.

Ma la spinta decisiva per ottenere un cambiamento, un risveglio di Zoagli n dal torpore in cui è caduto negli ultimi anni deve venire dagli eventi di richiamo,che attirano nuovi turisti, che ricostruiscano l’immagine del paese. Essi saranno organizzati al di fuori dei mesi di alta stagione turistica per conseguire finalmente la tanto nominata destagionalizzazione e ciò è, come detto, urgente. Metteremo al servizio del Comune la nostra competenza, la nostra creatività e la nostra concretezza per riuscire a conseguire al più presto il rilancio di Zoagli, nonostante la situazione finanziaria, la nostra passione ci farà impegnare al massimo per raggiungere gli obiettivi che abbiamo individuato.

Per la prossima stagione saranno completati i cantieri di ripristino della passeggiata di Levante e del Castellaro e il nostro impegno si indirizzerà verso la realizzazione di una proposta già presentata e di cui si è verificata la fattibilità con Capitaneria di Porto e Comune di Rapallo: chiamata “red lane” o “blu carpet” consiste nella realizzazione di un corridoio protetto in mare, sottocosta, per gli appassionati nuotatori, per i canoisti, i surfisti, i subacquei. In analogia al “redcarpet” tra Rapallo e Portofino di qualche anno fa, si potrà avere visibilità nazionale ed internazionale per questa via d’acqua da realizzare in un contesto unico al mondo. La rilevanza dell’evento ci permetterà di avere degli sponsor che possano coprire le spese almeno per il primo anno, quando saremo ancora in deficit, e lanciare un’attrazione che qualificherà l’offerta turistica di Zoagli per molti anni a venire.

A ciò si aggiunga il ritorno del torneo di pallanuoto in mare, un appuntamento molto apprezzato anni fa e che è possibile realizzare nuovamente con spesa zero grazie alla collaborazione con la Rapallo Nuoto ed al reperimento di sponsor. “Blue carpet, la via d’acqua più bella del mondo”, “Zoagliwaterpolo: il ritorno alle origini della pallanuoto in mare” possono essere marchi ed eventi di richiamo e soprattutto di immediata riconoscibilità del nostro paese. Ma come detto, il turismo a Zoagli non deve essere solo “mare” e un altro campo in cui lavoreremo mettendo tutta la nostra passione e le nostre competenze è la valorizzazione dei percorsi pedonali sulle nostre colline. “I cinque campanili” è un marchio già noto che deve essere rilanciato, sia come manifestazione podistica (che dovrà riavere la parte agonistica), sia come percorso di straordinaria bellezza, al pari della “via dell’Amore” delle CinqueTerre.

Ad esso si affiancheranno gli altri percorsi, a cui sarà conferita una propria “personalità” con un nome e un sistema di segnalazione dedicato: “suipassi dei nostri avi: la via del sale da Zoagli all’Anchetta”, “da Zoagli aRapallo, un balcone sul mare”, “i laghi del Semorile”, “la via dei Santuari,da Chiavari a Portofino” saranno alcuni dei possibili “brand”, dei marchi daproporre agli appassionati di trekking, di turismo “lento”, a chi vorrà soggiornarea Zoagli al di fuori della stagione balneare.

Abbiamo le idee chiare per il futuro di Zoagli. Il nostro programma èambizioso, ma fattibile, come abbiamo illustrato. Zoagli merita di più delle “liste della spesa” di corto respiro, merita di più di una visione localistica di breve periodo. Dateci fiducia.