Rapallo: Sant’Andrea di Foggia, il grande lavoro del Comitato

Da Alessandro Mazzarello, Comitato di Sant’Andrea di Foggia, riceviamo e pubblichiamo

L’ennesima, grande sfida per il Comitato di Sant’Andrea di Foggia quest’anno si è svolta in un clima inevitabilmente diverso, con un pensiero volto ai grandi cambiamenti che hanno coinvolto tutti noi e che così tanto hanno condizionato le nostre vite.

Riprendere le consuete attività del nostro piccolo, grande gruppo è stato un primo passo verso la “normalità”, nella comunione di forza e volontà che da sempre coinvolge tante persone della nostra comunità, tra giovani e meno giovani. Ed è stato proprio questo compito, così voluto e cercato da tutti noi, che ha messo il punto di partenza per una nuovo inizio.

Tanti giorni di lavoro, tanta fatica e sudore ma anche tantissima soddisfazione per aver dato qualcosa di concreto verso la nostra frazione e a tutti coloro che la abitano, rendendola una bellissima realtà della nostra Rapallo.

La pulizia delle strade di Sant’Andrea di Foggia e di Arboccò, unite a via Canale, Passo Dietro il Coro e i tanti altri sentieri è un servizio di grande importanza per chi, giornalmente, usufruisce di queste vie per spostamenti di piacere e di lavoro, nei quali la totale sicurezza deve essere un obiettivo concreto per tutta Rapallo. Un lavoro che ha richiesto un sforzo enorme a tutti i membri del Comitato ed a coloro che hanno offerto il loro tempo ed energie a supporto di questa causa: vogliamo quindi approfittare di queste poche righe per ringraziare, in primis, tutte le persone che sono state vicine a noi, rendendoci fieri prima di tutto della grande coesione e partecipazione sociale che c’è dietro questa comunità.

In secondo luogo, ma non per importanza, il nostro grazie va all’Amministrazione Comunale, al Sindaco Carlo Bagnasco, all’Assessore ai Lavori Pubblici Filippo Lasinio ed a tutti i funzionari del Comune di Rapallo che hanno fatto sì che anche noi, nel nostro piccolo, potessimo fare qualcosa di così tangibile per i nostri luoghi.

Prima
Durante i lavori