Commercio: la scuola oscura le difficoltà del settore

I riflettori puntati sulla scuola in maniera eccessiva, ripetitiva e per problemi secondari rispetto all’evoluzione e adeguamento della scuola: materie e sistemi di insegnamento in rapporto ad un mondo che cambia velocemente.

Oggi ci si accorge che la Riviera ha molti meno ospiti rispetto a ieri; turisti che hanno contribuito a sollevare alcune categorie, ma che non hanno agevolato altri estesi e importanti settori. Specie nelle zone periferiche e località decentrate. Non è con gli “sbarazzi” che si risolvono le situazioni.

Tra l’altro è mancata una campagna per invitare, chi può, a svernare in Riviera.

Il covid non si è dissolto come molti speravano e solo i vaccini lo debelleranno. Nel frattempo a fine anno ci si attende la chiusura e la restituzione di molte licenze. Sarà probabilmente un Natale amaro, I Comuni dovranno fin da ora considerare primario l’aiuto a chi è (e chi resterà) senza lavoro. Sperando che queste previsioni vengano smentite dai fatti.