Elezioni: Fratelli d’Italia subisce altri atti di teppismo

Dall’ufficio stampa di Fratelli d’Italia – Giorgia Meloni riceviamo e pubblichiamo

Nel corso della notte ignoti si sono introdotti nella casa di Ivan Greco …. Di Fratelli d’Italia “colpevole” di aver organizzato un incontro elettorale con simpatizzanti del partito per il candidato alle regionali Stefano Balleari. Al mattino Greco ha trovato un volantino elettorale appeso sulla propria porta e posto al contrario, nella posizione rievocativa dell’impiccato; sulla macchina, la stessa immagine sul cruscotto imbrattata con escrementi.

Balleari mostra la propria disapprovazione, ma soprattutto il proprio sconcerto per l’accaduto: “Nel corso della mia esperienza da Vicesindaco – afferma – ho sempre ricevuto apprezzamenti anche dall’opposizione per il lavoro svolto e per la posizione sovra partis, volta all’ascolto di tutti”. Coinvolta anche Simona Ferro, presente con lui nell’immagine sui volantini distribuiti da Greco per promuovere l’iniziativa: “Simona (Ferro) è una giovane della politica che si è sempre distinta per educazione e apertura al dialogo, senza mai mostrare atteggiamenti provocatori o agendo in modo irresponsabile” ribadisce Balleari.

Il mattino stesso è scattata la denuncia contro ignoti e la segnalazione alla Digos. È il secondo grave atto antidemocratico contro i candidati di Fratelli d’Italia vissuto in questa campagna elettorale i cui toni non sono mai, in realtà, risultati accesi o irrispettosi: “Non voglio credere questi gesti possano avere colore politico, la delinquenza va oltre l’ideologia. A Ivan Greco tutta la mia solidarietà. Parlo anche a nome della collega Simona Ferro con cui questa mattina l’ho incontrato per offrire tutto il nostro sostegno – conclude Balleari.  Ferro che peraltro, nella sua veste professionale, ha dato disponibilità ad concedere il proprio aiuto legale