Recco: “La scuola riparte in piena sicurezza”

Dallo staff del sindaco Carlo Gandolfo riceviamo e pubblichiamo

Incontri, sopralluoghi e un costante confronto tra l’amministrazione comunale e la dirigenza scolastica dell’istituto comprensivo per far ripartire in sicurezza, dal prossimo lunedì 14 settembre,  le scuole d’infanzia,  primaria e secondaria di I grado.

Il sindaco di Recco Carlo Gandolfo e l’assessore alla pubblica istruzione Davide Manerba fanno il punto della situazione: “L’obiettivo è quello della sicurezza per gli alunni e le loro famiglie, gli insegnanti e tutti gli operatori scolastici. Apriamo l’anno consapevoli del grande lavoro svolto in questi mesi dalle scuole e dagli uffici comunali per garantire il rientro a scuola dei nostri ragazzi, per permettere loro di ritrovare i compagni e recuperare un po’ di normalità”.

Massima attenzione è stata posta a due servizi fondamentali: trasporto e mensa. “Tutto il personale della CIR-food, che si occupa della refezione scolastica, è stato debitamente formato – chiarisce il sindaco – e sarà dotato dei necessari dispositivi previsti dalla normativa”. Nel plesso di Megli e di S.Rocco gli spazi consentono di mantenere separate le classi e pertanto non ci saranno modifiche sulle procedure di somministrazione del pasto utilizzate nel precedente anno scolastico. Nel il plesso di Via Milano il refettorio consente di mantenere separati 3 gruppi classe, nel caso in cui vengano formati 4 gruppi classe uno di questi consumerà il pasto nella propria aula con le necessarie procedure di igienizzazione prima e dopo.

Per i refettori delle scuole centrali è stato incrementato il numero di tavoli per consentire il mantenimento della distanza di 1 metro tra i posti a sedere. Il personale della CIR-food provvederà ad apparecchiare e disporre sul tavolo le pietanze da consumare appena prima dell’ingresso della classe, in modo che non ci sia il passaggio del personale tra i tavoli per il servizio nel momento in cui gli alunni sono già seduti. I turni resteranno due, con anticipazione del primo turno alle ore 12 (lo scorso anno era alle 12,20) mentre il secondo turno sarà mantenuto alle ore 13,20.  Aumentare il tempo tra i due turni consentirà l’accesso scaglionato ed ordinato delle classi nonché l’igienizzazione  di tutti i piani di appoggio tra i due turni.
Riprende regolarmente anche il trasporto scolastico, nel rispetto delle linee guida ministeriali. 

Tutto il personale del servizio di trasporto (Ditta Mazzini Marco) e del servizio di assistenza sugli scuolabus (infanzia e primaria) è stato formato e sarà dotato dei necessari dispositivi previsti dalla normativa. A bordo degli scuolabus, che saranno sanificati quotidianamente, si potrà accedere solo indossando la mascherina. I bambini verranno fatti salire e scendere in modo ordinato rispettando le disposizioni normative per il distanziamento. Per quanto riguarda gli alunni della scuola primaria, all’andata dopo la discesa dallo scuolabus, le assistenti provvederanno ad accompagnarli nelle rispettive aule ed allo stesso modo andranno a prenderli per condurli allo scuolabus ed effettuare il viaggio di ritorno. Tutti gli orari di ingresso e uscita sono stati individuati tenendo in considerazione lo scaglionamento indicato dalla scuola per l’ingresso delle classi. Per la primaria e la secondaria, gli scuolabus arriveranno e partiranno da due punti diversi (via Massone e via Marconi) per ridurre i rischi di assembramento.
Invece non sarà possibile far partire i servizi pre-scuola e doposcuola in osservanza delle Linee guida per il contenimento della diffusione del contagio da Covid19, che prevedono siano evitate le attività di intersezione tra gruppi.

“Sta per cominciare un anno impegnativo. A tutte le famiglie e agli studenti auguriamo un buon rientro a scuola,invitandoli a partecipare con entusiasmo all’attività didattica mantenendo però sempre alta l’attenzione al rispetto delle indicazioni Anti Covid” concludono il sindaco Gandolfo e l’assessore Manerba.

Davide Lombardo Manerba