Chiavari: la programmazione al cinema Mignon

Dal cinema Mignon di Chiavari (via Martiri della Liberazione 131; telefono 0185 309 694) riceviamo e pubblichiamo

Giovedì 10 settembre  –  A grande richiesta

Fabrizio De André & Pfm – Il concerto ritrovato

ore 21,30

Mentre si avvicina l’ottantesimo anniversario dalla nascita di Fabrizio De André (1940-1999) diverse generazioni di appassionati avranno l’opportunità unica di ritrovarsi nelle sale per assistere allo storico concerto del 1979.
Lo storico filmato del concerto di Fabrizio De André con la Pfm, recentemente ritrovato dopo essere stato custodito per oltre 40 anni dal regista Piero Frattari che partecipò alla realizzazione delle riprese, diventerà un docufilm diretto da Walter Veltroni, realizzato da Except, dedicato appunto a quella indimenticabile pagina della storia della musica italiana.
Dopo un lungo periodo di ricerca con il supporto di Franz Di Cioccio, il nastro che si credeva perduto per sempre è stato rintracciato e grazie al regista Piero Frattari, che lo ha salvato e conservato nel corso dei decenni, è stato recentemente possibile restaurarlo.

Da venerdì 11 a martedì 15 settembre

La candidata ideale

ore  21,30
Regia: Haifaa Al-Mansour – Con: Mila Al Zahrani, Nora Al Awadh – Arabta Saudita/Germania, 2020 – 101′

Maryam è una dottoressa consapevole della responsabilità del proprio ruolo che esercita in un piccolo ospedale in Arabia Saudita. Nonostante la sua professionalità deve lottare quotidianamente contro il pregiudizio diffuso nella società nei confronti delle donne. In famiglia, anche se ha un padre musicista di ampie vedute, sono inizialmente le sorelle a frenarne le prospettive per il futuro perché già hanno dovuto subire il precedente dileggio nei confronti della madre, cantante ora defunta. Quando, in seguito a una serie di contingenze, Maryam si ritrova a firmare i documenti per la candidatura alle elezioni per il Consiglio Comunale, la situazione si fa ancor più complicata.
Lunga è la strada che le donne debbono ancora percorrere in Arabia Saudita ma (appunto) dei passi sono stati compiuti e a contribuirvi è stato proprio quel La bicicletta verde che Haifaa Al Mansour presentò alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2012. A sette anni di distanza le donne possono andare in bicicletta e guidare un’auto anche in assenza di un uomo al loro fianco (cosa inconcepibile all’epoca) e si sono verificate ulteriori aperture. Ma, si potrebbe dire, inevitabilmente una parte consistente dell’universo maschile oppone una resistenza che va dal rifiuto totale degli anziani a forme più o meno subdole che hanno comunque l’obiettivo di conservare saldamente i poteri che contano in mano ai maschi.

Mercoledì 16 settembre  riposo

Inoltre in occasione dell’inizio della 77ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, arriva su Miocinema una selezione di film vincitori del Leone D’oro.