Levanto: ‘Panorama Day’ a Podere Case Lovara (Punta Mesco)

 Dall’ufficio stampa Oasi Zegna riceviamo e pubblichiamo                                                                                                                           

Torna anche quest’anno, ampliato nella proposta e nella copertura geografica, l’evento che dal 2014 il FAI – Fondo Ambiente Italiano dedica ai paesaggi che circondano i suoi Beni e alla promozione della loro conoscenza, organizzato in collaborazione con Fondazione Zegna. Parte integrante dello straordinario patrimonio culturale del nostro Paese, i paesaggi sono preziosi elementi identitari oltre a essere in molti casi ambienti di vita quotidiana ed è importante raccontarne il valore storico, culturale, ambientale e sociale per rafforzare il senso di appartenenza dei cittadini e per sensibilizzarli sulla loro tutela.

Domenica 13 settembre 2020, in occasione della settima edizione della “Giornata del Panorama”, il FAI inviterà il pubblico a “guardarsi intorno” con attenzione e ad apprezzare con maggiore consapevolezza la bellezza dei paesaggi che si possono ammirare in nove suoi Beni in sette regioni – Castello e Parco di Masino a Caravino (TO), Villa Flecchia e Collezione Enrico a Magnano (BI), Podere Case Lovara a Punta Mesco, Levanto (SP), Villa dei Vescovi a Luvigliano di Torreglia (PD), Orto sul Colle dell’Infinito a Recanati (MC), Bosco di San Francesco ad Assisi (PG), Baia di Ieranto a Massa Lubrense (NA), Saline Conti Vecchi ad Assemini (CA) e Batteria Militare Talmone a Punta Don Diego, Palau (SS) – a cui si aggiunge l’Oasi Zegna a Trivero (BI), grande progetto di valorizzazione ambientale e sociale voluto da Ermenegildo Zegna e patrocinato dal FAI.

Una manifestazione, dunque, dedicata ai panorami da osservare, conoscere ed esplorare a partire dai Beni del FAI, intesi come veri e propri “fulcri” dei sistemi territoriali nei quali sono inseriti e con cui intrattengono una stretta relazione fatta di storie, cultura, luoghi, tradizioni e persone: un progetto di sviluppo armonico di territori e comunità che la Fondazione sta promuovendo da anni e a cui anche in questa occasione vuole dare risalto, mostrando, spiegando e invitando il pubblico a visitare quanto di prezioso offrono i dintorni dei suoi Beni. Non solo: la “Giornata del Panorama” offrirà anche l’opportunità di focalizzare lo sguardo sui panorami all’interno dei Beni del FAI, che con i loro grandi spazi aperti – parchi, giardini, broli, etc. – sono essi stessi splendidi angoli di paesaggio storico conservato e valorizzato che hanno molto da raccontare.

Durante la giornata sono in programma attività ricreative e di piacevole svago, ma anche e soprattutto attività culturali, con passeggiate e visite guidate che avranno come protagonista indiscusso il patrimonio di ambiente e paesaggio dentro e fuori questi siti, fatto di mare, monti, borghi, campi coltivati, parchi, boschi e aree naturalistiche ricche di flora e di fauna. Una vera e propria immersione in dieci affascinanti panorami con peculiarità uniche, che potranno essere guardati “da lontano” ma anche scoperti “da vicino” seguendo, se lo si vorrà, gli itinerari guidati e non che verranno suggeriti e che toccheranno i principali luoghi di interesse di ciascun territorio. Per partecipare all’evento è obbligatoria la prenotazione da effettuare tramite il sito www.giornatadelpanorama.it, dove sarà possibile consultare il programma completo, con orari e costi delle attività.

In caso di maltempo alcune iniziative potrebbero essere annullate o svolgersi in forma ridotta.

Il felice connubio tra natura incontaminata, mare e  agricoltura sarà protagonista dell’iniziativa promossa al  Podere Case Lovara, situato nel cuore del Parco Nazionale delle Cinque Terre, sul sentiero tra Levanto e Monterosso, e raggiungibile solo a piedi. Dalle ore 10 alle 17 verranno raccontati il progetto di recupero di un mondo agricolo secolare che rischiava di perdersi, attuato dal FAI in questi 45 ettari di terreno, e il paesaggio storico delle Cinque Terre. Una visita speciale consentirà di scoprire le coltivazioni di ulivi, viti, alberi da frutto e orti e l’opera di manutenzione giornaliera e cura costante che queste richiedono: passeggiando nel Podere sarà possibile conoscere e riconoscere le specie botaniche presenti in loco, tra aree boschive a lecci e pini alternate a zone di macchia mediterranea, e un approfondimento sarà anche dedicato all’allevamento delle api. La scoperta del paesaggio continuerà anche fuori dal Bene, lungo il sentiero che conduce al culmine di Punta Mesco (circa 1 km di trekking), dove emergono i resti del Monastero di Sant’Antonio e della base semaforica della Marina Militare.

Indispensabili calzature da trekking, copricapo, almeno 1 litro d’acqua a testa, colazione al sacco e crema solUn ringraziamento speciale a Fondazione Zegna che è partner della settima edizione della “Giornata del Panorama”.

Il calendario degli Eventi nei Beni FAI 2020 è reso possibile grazie al fondamentale sostegno di Ferrarelle, partner degli eventi istituzionali e acqua ufficiale del FAI; al prezioso contributo di FinecoBank, realtà leader nel trading online e nel Private Banking main sponsor del progetto.

Grazie anche a Pirelli che conferma per l’ottavo anno consecutivo la sua storica vicinanza al FAI, Golia Herbs che rinnova nel 2020 il suo sostegno agli eventi verdi e Nespresso nuovo importante sponsor della Fondazione.

Per partecipare alla “Giornata del Panorama” è obbligatoria la prenotazione.

Per informazioni su programma e orari di apertura dei Beni, costi e prenotazioni:

www.giornatadelpanorama.it

N.B. Il programma degli appuntamenti può subire variazioni. In caso di maltempo alcune iniziative potrebbero essere annullate o svolgersi in forma ridotta.
 

***

Modalità di visita in sicurezza

Per consentire al pubblico di visitare i Beni nella massima sicurezza, il FAI si è preoccupato di garantire il pieno rispetto dei principi definiti dal Governo a partire dal mantenimento della distanza interpersonale o fisica. In tutti i Beni la visita sarà contingentata per numero di visitatori e, ove possibile, organizzata a “senso unico” per evitare eventuali incroci. Le stanze più piccole e quelle che non permettono un percorso circolare saranno visibili solo affacciandosi; le porte saranno tenute aperte onde ridurre le superfici di contatto. Sarà d’obbligo indossare la mascherina per tutta la durata della visita. Saranno inoltre a disposizione dispenser con gel igienizzante sia in biglietteria che nei punti critici lungo il percorso.

Il giorno precedente l’appuntamento, i partecipanti riceveranno una mail con le indicazioni sulle modalità di accesso e un link da cui scaricare materiali di supporto alla visita nel Bene, a cura dell’Ufficio Affari Culturali FAI. Gli stessi materiali, che non saranno più distribuiti in formato cartaceo, saranno accessibili in loco su supporti digitali grazie a un QR Code scaricabile direttamente in biglietteria.

L’accesso alla biglietteria, al bookshop e ai locali di servizio sarà permesso a un visitatore o a un nucleo famigliare alla volta; nei negozi FAI i clienti dovranno indossare la mascherina, e saranno a disposizione guanti monouso, qualora fossero preferiti all’igienizzazione delle mani. Si invita inoltre a effettuare gli acquisti con carte di credito e bancomat, per ridurre lo scambio di carta tra personale e visitatori. L’accesso è vietato a chi abbia una temperatura corporea superiore a 37.5°.

Visite: dalle ore 10 alle 17

Ingressi: intero € 6; ridotto (6-18 anni) e iscritti FAI € 3; biglietto famiglia € 10; tavolo da picnic € 10.

Per prenotare: faimesco@fondoambiente.it

Per ulteriori informazioni: www.fondoambiente.it; www.oasizegna.com

Foto Davide Marcesini
Foto Davide Marcesini
Foto Davide Marcesini