Val di Vara: “Campo Aperto”, 24 ore di fotografia a Cassego

Da Comunicazione Spazi Fotografici riceviamo e pubblichiamo

Sabato 19 e domenica 20 settembre, nel verde della Val di Vara, a Cassego si terrà Campo Aperto – Demo version, la nuova iniziativa di Spazi Fotografici pensata per riprendere le attività in presenza e in parallelo far conoscere il territorio a chiunque voglia vivere due giorni di fotografia con veri professionisti dell’ambito.

Una vera esperienza, con inizio alle 18 di sabato e termine alle 18 del giorno dopo. Ventiquattro ore per un programma gratuito che prevede, nell’ordine: aperitivo e presentazione della due giorni, esplorazione guidata del posto, cena-conversazione con gli autori presenti, proiezione con lettura condivisa di fotografie singole e portfolio; da domenica mattina colazione sull’erba, sessione di pratica in paesaggio e ritratto con banco ottico (grande formato), pranzo, sessione di sviluppo in b/n e stampa a contatto, sessione di still life e luce, brevi panel dedicati al photo editing, alla storia della fotografia e alla color correction. Il tutto con i docenti e il team di Spazi Fotografici disponibili, nella due giorni, per colloqui di orientamento.

Nello specifico parteciperanno professionisti come: Giuseppe Andretta, Simone Bergantini, Giulia Ferrando, Francesca Fontana, Teodora Malavenda, Davide Marcesini, Marco Petracci, Frank Stelitano, Marco Tagliafico. Sono i docenti del nuovo corso annuale di fotografia promosso dall’associazione con base a Sarzana e in partenza dal 21 ottobre prossimo: un percorso di oltre 7 mesi, online, per consentire a chiunque di accedere a un programma di alto livello, in modalità smart e ad un prezzo competitivo.

A integrare le lezioni online, un esperimento che è scommessa e sogno,
già previste attività dal vivo come il campus intensivo da realizzare proprio a Cassego a marzo 2021: da qui l’imminente ‘demo version’ presentata adesso, un assaggio in tutta sicurezza di ciò che i partecipanti potranno sperimentare dopo.

Per quest’ultima è necessario registrarsi entro il 12 settembre tramite e-mail (info@spazifotografici.it) o telefono (3662075313): la quota di partecipazione – 35€ – servirà a coprire per ciascun partecipante vitto, alloggio e spese vive della struttura scelta per questa immersione nella fotografia con immersione, anche, nel profondo di un territorio – quello della Val di Vara – bellissimo e ancora incontaminato.

Cassego (©Davide Marcesini)