Camogli: Giua in concerto, emozioni in riva al mare

Testo e foto di Consuelo Pallavicini

Stasera a Camogli, sul molo di Rivo Giorgio, l’applaudito concerto “Piovesse sempre così”, della cantautrice rapallese Giua che ha presentato l’ultimo disco, inciso lo scorso anno, il cui brano principale è dedicato al figlio Agostino. Gli arrangiamenti sono di Paolo Silvestri. Con lei, sul palco, Pietro Guarracino (chitarre e cori) e Vieri Sturlini (chiatrre e cori), coi quali l’artista ha fatto una tournée di tre anni con lo spettacolo di Neri Marcorè “Quello che non ho”. Giua è anche tra i 18 big che hanno partecipato all’incisione di una versione rinnovata del brano “Crêuza de mä” per l’inaugurazione del Ponte di Genova.

L’iniziativa è stata organizzata dal Comune a conclusione della giornata della sostenibilità. Ed infatti in apertura di serata, introdotta da Daniela Bernini, l’assessore Agostino Revello ha ricordato oltre alla Bandiera Blu ottenuta per la quarta volta, il progetto Camogli Sostenibile, iniziato lo scorso anno, e rilanciato i temi più importanti: il divieto di fumo a Punta Chiappa, a San Fruttuoso, agli imbarcadero e sul molo; il divieto di utilizzare sacchi neri per la spazzatura e di gettare mozziconi di sigaretta per terra; la piattaforma ecologica; non lasciare rifiuti a San Fruttuoso, a Punta Chiappa e sul Monte di Portofino; la presenza sul territorio di telecamere per controllare il conferimento.

Tra i presenti il sindaco Francesco Olivari; la vicesindaco Elisabetta Anversa; Luciana Sirolla, presidente Ascot.

Giua
Daniela Bernini, Agostino Revello