Cinque Terre: “Cinghiali peggio delle cavallette”

di Guido Ghersi

Gli ungulati, in questa estate, sono la vera emergenza dei contadini nelle Cinque Terre che giornalmente devono fare i conti con consistenti danni alle produzioni e ai terrazzamenti. Muri a secco e scalinate in pietra crollati, uva mangiata e terreni danneggiati da grandi e profondi solchi.
Pertanto per i coltivatori della zona, è fondamentale riprendere il progetto che prevede la collocazione della rete elettrosaldata lungo il crinale di confine delle Cinque Terre con la Val di Vara e nelle zone più coltivate del territorio; inoltre, naturalmente, è necessario potenziare le battute selezionate di caccia.