Sestri: un fine settimana ricco di iniziative

Dal Comune di Sestri Levante riceviamo e pubblichiamo

Un’estate all’insegna del cosiddetto “turismo di prossimità”, un modo di “viaggiare” e scoprire le bellezze che abbiamo a pochi passi da casa, ecco la formula scelta dal Comune di Sestri Levante e dal MuSel, il Museo Archeologico e della Città, per poter salvaguardare la salute di tutti, cittadini e turisti, e nello stesso tempo trascorrere momenti di svago. Tra le varie cose che è possibile fare, con le misure di sicurezza utili ad evitare il diffondersi di contagi, è quella di passeggiare negli spazi aperti. E ne è la dimostrazione il grande successo di pubblico che hanno avuto le due iniziative del Musel, il Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante, e del Comune, che si svolgono in questo weekend: già a metà settimana, infatti, avevano registrato il tutto esaurito nelle prenotazioni!

Si è iniziato così venerdì 24 luglio, in orario serale, con la visita guidata “Storia racchiusa tra le due baie”, organizzata da Cooperativa Archeologia nell’ambito delle iniziative del progetto “EnjoyGenova”, assieme al Museo, replica di un’iniziativa di successo già svolta a inizio 2020, ma oggi con una veste leggermente diversa per scoprire “il museo fuori dal museo” con una passeggiata nel centro storico di Sestri per ripercorrerne la storia e nel contempo ammirare il patrimonio artistico della Confraternita di Santa Caterina, ora custodito presso la Chiesa di San Pietro in Vincoli aperta per l’occasione. La Confraternita di Santa Caterina sarà parte attiva anche dell’iniziativa prevista per sabato sera, quando ci recheremo ai ruderi della chiesetta di Sant’Anna, un tempo appartenuta proprio alla Confraternita che ancora oggi ve ne celebra la festività con una messa che tradizionalmente si svolge nella sottostante cappella di San Sebastiano (quest’anno per le normative di sicurezza legate al Covid-19 si svolgerà invece nella chiesa di San Pietro in Vincoli).

Sabato 25 luglio sarà infatti la volta di “Ritorno a Sant’Anna… al tramonto”, un incontro di presso i ruderi della chiesa di Sant’Anna, che si trova sul promontorio lungo il sentiero tra Sestri e Cavi di Lavagna, il sentiero “dei ponti” della Valle del Fico, riaperto proprio lo scorso 2 luglio dopo adeguato lavoro di risistemazione. Comune, MuSel e Confraternita di Santa Caterina anticipano la festa di Sant’Anna con una passeggiata partendo alle ore 18 dal Camping Sant’Anna verso i resti dell’omonima chiesa dove, intervallati da intermezzi musicali al violino di Laura Merione, sarà possibile ascoltare alcuni momenti di approfondimento storico-archeologico sull’area di notevole fascino, sulla figura di Sant’Anna e sul suo culto assai diffuso nel nostro territorio fin dalle epoche più antiche: interverranno lo storico Giorgio “Getto” Viarengo, curatore dei pannelli presenti lungo il sentiero, la conservatrice del MuSel Marzia Dentone, e Pietro Landriani per la Confraternita di Santa Caterina cui un tempo era pertinente la chiesa di Sant’Anna. L’incontro si inserisce in un più ampio progetto di recupero e valorizzazione dei resti dell’edificio di culto di Sant’Anna avviato proprio in quest’ultimo anno dal Comune di Sestri Levante.

“Ritorno a Sant’Anna … al tramonto” è iniziativa a partecipazione gratuita, ma nel rispetto delle norme anti-contagio si prevede la prenotazione obbligatoria al numero 0185 478 530 oppure scrivendo un email a info@musel.it.

Gli eventi del MuSel proseguiranno poi con “I mercoledì al MuSel”: in particolare mercoledì 29 luglio alle ore 21 l’incontro con il sestrese Nicola Rollando “Corea del Nord, immagini e parole di viaggiatori italiani”.

Tutte le iniziative sono organizzate dal MuSel che si trova nel Palazzo Fascie Rossi in Corso Colombo 50 a Sestri Levante, ed è aperto regolarmente tutti i giorni, anche al lunedì, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 17. Per ulteriori informazioni sulle iniziative o sulle modalità di visita e sulle varie iniziative, tel. 0185 478530 oppure email: info@musel.it