San Colombano: “Istituto Marsano, la prima classe si farà”

Dall’ufficio stampa di Liguria Popolare riceviamo e pubblichiamo

Si farà la 1° classe all’ Istituto Agrario Marsano di San Colombano Certenoli, la soddisfazione di Liguria Popolare. Il Capogruppo in Consiglio metropolitano Marco Conti: “un grande lavoro di squadra e una vittoria del territorio. L’istituto agrario è una realtà importante sia per la costa che per l’entroterra”

Il Capogruppo di Liguria Popolare nel Consiglio metropolitano di Genova Marco Conti commenta con soddisfazione la notizia della concessione di una deroga che consentirà di far partire, dopo tre anni di tentativi, la 1° classe dell’ Istituto Marsano di San Colombano.

“Il confronto avviato con gli amministratori della zona,  con i genitori degli studenti della 1° classe e con l’ Ufficio Regionale Scolastico ha dato i suoi frutti – dichiara il Consigliere della Città Metropolitana di Genova Marco Conti – la deroga che l’ USR ha concesso consentirà agli 11 iscritti di far partire la 1° classe. Un risultato che non solo consente la sopravvivenza dell’ Istituto ma evita disagi alle famiglie visto che i ragazzi sarebbero stati costretti ad andare nei plessi genovesi”.

“Già un segnale di apertura mi era stato dato dal Direttore dell’ Ufficio Scolastico Regionale a cui mi ero rivolto con una lettera lo scorso 22 giugno in cui argomentavo la necessità di concedere una deroga – prosegue Conti – tanto è vero che due giorni dopo il Prof. Acerra mi rispose che la questione era oggetto di forte attenzione da parte del suo ufficio e che mi avrebbe tenuto informato sugli sviluppi”.

“La possibilità di far partire la 1° classe dell’ Istituto Marsano è stata anche oggetto di confronto nella III° Commissione regionale presieduta da Andrea Costa che ha portato alla soluzione del problema un contributo importante, così come la Città Metropolitana di Genova di cui faccio orgogliosamente parte – conclude Marco Conti – il fare squadra tutti insieme è stato determinante per portare a casa questo importante risultato. Personalmente il mio impegno a sostegno dell’agrario proseguirà insieme ai Consiglieri regionali del Gruppo di Liguria Popolare”.