Camogli: “Salviamo il fico d’India dalla potatura, basta una rete”

La notizia delle pale di fico d’India cadute in testa a un bimbo di quattro anni che giocava in spiaggia a Camogli, ha fatto scalpore. La conferma che il piccolo sta bene è stata di grande sollievo per tutti.

Adesso però sono diverse le persone che desiderano salvare la pianta. “Potarla – dice un signore siciliano – significherebbe farla morire”. E suggerisce: “Basta metterle attorno una rete di naylon robusta che la trattenga e ne alleggerisca il peso, ben ancorata al muro. Un po’ come si fa con le pareti che franano”.

Un secondo lettore ci invia alcune immagini: “Ogni volta che vengo a Camogli mi piace fotografare questa meravigliosa pianta. Quando ha i frutti è fantastica. Non abbattetela, è un patrimonio da salvare!”