Le ricette di Renzo Bagnasco: zuppa di cozze alla marinara per San Pietro

Da: Renzo Bagnasco – La vera cuciniera genovese … oggi. Panesi Editore

Ricetta

Zuppa di cozze alla marinara

Ingredienti: 2 kg di cozze in dialetto ‘muscoli’, ½ bicchiere di vino bianco secco, ½ bicchiere di olio evo, 1 mazzetto di prezzemolo, 2 pomodori a tocchetti, granulare di pesce per preparare un brodo, 4 spicchi d’aglio, fette di pane, maizena (farina addensante) e sale. Nello spezzino ci mettono, nel soffritto, anche una cipolla

Esecuzione: mettere in una pentola con coperchio  le cozze pulite, tolte le barbe, scartate quelle aperte e dopo averle lavate sfregandole energicamente fra di loro. Su fuoco vivace farle aprire; scartate quelle che non si sono aperte, filtrare l’acqua di cottura da poi utilizzare nella zuppa. In una casseruola soffriggere con l’olio l’aglio tritato, il prezzemolo spezzettato e quindi aggiungervi le cozze, bagnarle con il vino, salarle appena e unirvi i pomodori continuando a cuocere e se del caso aggiungendovi un po’ di brodo. Se si vuole addensare il tutto, stemperarvi un po’ di maizena; servire su fette di pane..

29 Giugno, festa di San Pietro, Patrono dei pescatori. Il menu ricorrente per questo anniversario molto sentito dai pescatori della Foce, consisteva in una zuppa di cozze seguito da fritto misto di mare. In  quel sito nel 1250 nacque il Lazzaretto che poi divenne, costruendovi un grande edificio quadrato, il  ricovero durante le tante pestilenze e come luogo ove smaltirvi la quarantena per chi giungeva dal mare in odore di “infetto, bandiera gialla.”. Merita qui ricordare che il primissimo porto di Genova fu proprio lo sbocco del Bisagno, la “Foce” appunto.