Rapallo: centri estivi in spazi aperti, le nuove location

Dall’ufficio stampa del Comune di Rapallo riceviamo e pubblichiamo

L’amministrazione comunale ha inaugurato la stagione dei centri estivi, ripensati appositamente per fare fronte alle recenti disposizioni igienico sanitarie e garantire elevati standard di sicurezza.

Rispetto allo scorso anno sono state introdotte numerose migliorie finalizzate ad offrire, a seguito di un periodo particolarmente complesso, momenti educativi e di svago ai più piccoli e un pratico e vantaggioso servizio alle famiglie.

L’amministrazione ha percepito l’importanza di svolgere gran parte delle attività dei centri estivi in spazi esterni, sia per evitare eccessivi e prolungati contatti tra i partecipanti, sia per offrire ai bambini la possibilità di divertirsi e fare attività sportiva all’aria aperta.

Sono state individuate infatti nuove location, tra le quali il campo sportivo Broccoletti, l’area verde di Villa Tigullio e una porzione di spiaggia delle “Nagge” che verrà utilizzata nei giorni feriali dalle 9.30 alle 13.30 sotto la supervisione dedicata di assistenti ai bagnanti.

Tra le novità più importanti:

la diminuzione del rapporto educatore/bambino, 1:5 per bambini da 0 a 5 anni, 1:7 per bambini da 6 a 11 anni, 1:10 per ragazzi da 12 a 14 anni, 
la garanzia di una approfondita pulizia giornaliera degli ambienti con disinfettante e con particolare attenzione alle superfici toccate più frequentemente pulizia dei servizi igienici dopo ogni utilizzo adozione di idonei dispositivi di protezione individuale di tutto il personale impiegato

Per il pagamento della retta mensile, le famiglie potranno avvalersi del bonus INPS baby sitter, del Bonus Filse ed accedere – se necessario – anche ad ulteriori contribuzioni da parte dell’Amministrazione Comunale.

«La civica amministrazione si è posta la priorità assoluta di offrire ai bambini momenti di svago ed educazione all’aria aperta, molti dei nostri ragazzi infatti hanno dovuto sopportare diversi mesi di isolamento in abitazioni senza spazi esterni – dichiara il vicesindaco con delega ai Servizi Sociali Pier Giorgio Brigati – Mi appello dunque alla sensibilità di cittadini e turisti nel comprenderne le necessità e i bisogni dei più piccini in questo momento così particolare. Ringrazio il consigliere con incarico al demanio Fabio Proietto per la collaborazione per quanto riguarda l’utilizzo di una sezione della spiaggia delle Nagge”.