Varese Ligure: Cassego, in un ‘film’ i ragazzi di 40 anni fa

di Guido Ghersi

L’ estate che inizia domenica 21 giugno sarà per tanti aspetti un’estate diversa dalle altre. Anche sul piano delle iniziative pastorali delle parrocchie e della diverse comunità molte non potranno svolgersi come in passato. A Cassego, l’attività della casa diocesana “San Pio X”, benché non sia stata annullata, avrà comunque uno svolgimento ridotto, senza i tradizionali “campi estivi” della Pastorale giovanile. Appare quindi particolarmente significativa l’iniziativa che Paolo Carrozzi e Raffaele Maulella, “colonne” storiche della televisione diocesana “Tele Liguria Sud”, hanno realizzato e messo online in questi giorni. Si tratta di un film di circa venti minuti che utilizza immagini girate nel 1981, ormai quasi quarant’anni or sono. Vi si vedono i giovani di allora già presenti a Cassego: del resto la casa diocesana opera ormai da quasi mezzo secolo. Anche Paolo e Raffaele, allora, erano giovani cattolici presenti a Cassego, ma già appassionati di televisione e di cinema. Per questo, con l’appoggio di don Paolo Costa, realizzarono il film in “Super 8”, ora riproposto in versione digitale: “Un lavoro – spiegano – che a distanza di tanti anni scopre tutto il suo valore di ricordo ma soprattutto di testimonianza, e si presenta come davvero attuale”. Sono stati molte migliaia, del resto, i ragazzi e le ragazze che in tutti questi anni hanno partecipato ai campi di Cassego, e molti sperano di poterli ancora ripetere, nelle forme che saranno consentite. Diverse parrocchie si sono già prenotate, al riguardo. Il film di Carrozzi e Maulella si può vedere sulla pagina facebook della Pastorale giovanile diocesana. Esso descrive, anche con testimonianze dirette dei giovani di allora, la vita quotidiana nel corso dei periodi estivi al “San Pio X”, ricchi di spiritualità e di attività ricreative.