Rapallo: contributi del Comune alle scuole pubbliche

In base alla normativa (legge 23 dell’11 gennaio 1996) i Comuni debbono erogare alle scuole pubbliche dell’infanzira, primarie, secondarie di primo grado le spese d’ufficio, per l’arredamento e le utenze.

La ripartizione dei fondi avviene secondo il numero degli allievi che sono:

Scuole d’infanzia: Sant’anna 197 alunni; Rainusso 177 alunni. Totale 374

Scuole primarie: Pascoli 283 alunni; Antola, Marconi e Dellepiane: 461 alunni. Totale 744 alunni

Scuole secondarie 1° grado: Giustiniani 522 alunni; Scocco 143 alunni. Totale 665 alunni.

Alle scuole verrà al momento corrisposto l’80 per cento delle somme spettanti ossia:

Scuole d’infanzia 5.832 euro (complessiva 7.290 euro)

Scuole primarie 12.6800 (complessiva 16.000 euro)

Scuole secondarie 1° grado 8.000 (complessiva 10.000).

Ai due istituti comprensivi andranno:

Comprensivo Rapallo 14.220 euro così suddivisi

3.071 scuola infanzia Sant’Anna

4.868 scuola primaria Pascoli

6.279 scuola di 1° grado Giustiniani.

Istituto comprensivo Rapallo-Zoagli 12.4211 euro così suddivisi

2.760 scuola d’infanzia Rainusso

7.931 scuole primarie Antola, Marconi e Dellepiane

1.720 scuola secondaria di 1° grado Scocco.