Recco: i progetti del Consiglio comunale dei ragazzi

Dallo staff del sindaco Carlo Gandolfo riceviamo e pubblichiamo

Durante questi ultimi mesi, segnati dall’emergenza sanitaria, i ragazzi del Consiglio Comunale hanno sempre continuato a lavorare ai loro progetti, ognuno restando rigorosamente a casa propria e usufruendo della piattaforma utilizzata dall’Istituto Comprensivo Avegno Camogli Recco Uscio per la didattica a distanza.

Tutto il lavoro del Consiglio è stato organizzato e coordinato dal Sindaco dei ragazzi Sofia Felleti, dall’assessore alla Pubblica Istruzione Davide Lombardo Manerba, dalla professoressa Liliana Castagnola, docente responsabile del CCR, e dall’ex consigliere e attuale “segretario” del consiglio Nicolò Garaventa. Il sindaco Carlo Gandolfo ha voluto sottolineare l’importanza del lavoro portato avanti dal team e ha annotato gli spunti emersi dagli incontri in teleconferenza: “I ragazzi hanno cercato di superare le difficoltà del lockdown, rendendo speciale questo particolare momento. Voglio complimentarmi  con l’assessore Manerba, la professoressa Castagnola e con tutto il gruppo di lavoro per il costante impegno e perché hanno saputo rilanciare ulteriormente  le attività  del Consiglio comunale dei Ragazzi”.

I ragazzi sono stati divisi in due gruppi, trattanti due particolari tematiche: il bullismo e l’ambiente. Il gruppo che si è occupato del bullismo è stato coordinato da Nicolò Garaventa, quello riguardante l’ambiente dall’assessore Davide Manerba; la prof.ssa Castagnola e il sindaco dei ragazzi hanno supervisionato l’attività di entrambi i gruppi.

Nel gruppo che si è occupato del tema del bullismo, il consigliere Flavia Gallian ha scritto un articolo riguardante le figure del bullo e della vittima di bullismo; il consigliere Samuele Bisso ha fatto un articolo sul bullismo in generale; il consigliere Elisa Sberna ha realizzato un pezzo sul cyberbullismo. Il consigliere Alessandro Bonucci ha svolto un’intervista a sua madre, trattante il tema del bullismo in generale, mentre Nicolò Garaventa ha fatto un’intervista alla Dott.ssa Tattoli, psicologa, la quale ha risposto a una serie di quesiti posti a costei dai consiglieri.

Nel gruppo che si è occupato del tema ambiente, il consigliere Emma Attanasio ha realizzato un articolo sulla plastica e sulle iniziative atte a diminuirne l’utilizzo; il consigliere Andrea Speroni ha scritto un pezzo sulla sostenibilità ambientale e sulle idee atte a preservare l’ecosistema. Entrambi i consiglieri, assieme al consigliere Lorenzo Demarchi, hanno inoltre scritto degli slogan e dei pensieri personali su diversi aspetti legati alla sensibilizzazione alla difesa dell’ambiente. Il consigliere Kian James Ferrè ha realizzato un disegno sulla lotta alla plastica nel mare.

Tutti gli articoli realizzati dai ragazzi sono stati pubblicati e sono visibili sul blog-giornalino dell’Istituto Comprensivo Avegno Camogli Recco Uscio. L’attività in smart working del CCR non si ferma e continuerà anche durante l’imminente estate, con la stessa dedizione e impegno dei mesi appena trascorsi.