Levanto: ‘Progetto adotta un nonno’ con gli allievi di Monterosso

Da Guido Ghersi riceviamo e pubblichiamo

“Piacere di conoscerti nonno! Come stai? Spero ci potremmo incontrare presto!”

Queste le frasi di apertura di lettere e disegni degli studenti monterossini per gli ospiti della Rsa Padre Semeria.

Il Progetto Adotta un Nonno, presentato dall’Istituto Comprensivo di Levanto e promosso dall’Amministrazione comunale guidata da Emanuel Moggia, è nato con l’obiettivo di allontanare la solitudine e la malinconia delle persone anziane che in questo periodo di emergenza sanitaria sono state private della possibilità di poter ricevere le visite da parenti e amici.

Il progetto si è sviluppato in un particolare momento storico, segnato e condizionato dall’emergenza Covid-19 che ha impedito le relazioni sociali ravvicinate e non ha consentito momenti di aggregazione, indispensabili per il benessere delle persone. Una mancanza di contatti umani che risulta particolarmente sentita all’interno delle residenze per anziani.

Così i bambini sono diventati protagonisti e hanno colorato le giornate degli ospiti di Padre Semeria, portando sorrisi e allegria, attraverso pensieri e disegni fatti recapitare presso la residenza per anziani.

Autoritratti, raffigurazioni della propria abitazione o dello sport preferito, scorci del paese e del mare, spesso contornati da un bel sole oppure da un arcobaleno: in questo modo si sono raccontati gli studenti della Scuola Primaria del paese.

Il minimo comun denominatore era sempre lo stesso: fare arrivare gioia ai nonni adottivi, con la speranza, un domani, trascorso questo delicato momento, di potersi incontrare e abbracciare di persona.

I nostri anziani sono la memoria storia del paese, custodi di ricordi, di esperienza e fonti di conoscenza e pazienza.

Questa esperienza ha permesso di alimentare i valor dell’apertura verso l’altro e dell’accettazione della diversità, ha consentito di educare alla comprensione rafforzando i legami tra generazioni diverse per contrastare l’indifferenza e promuovere l’altruismo ed il rispetto.

Si ringraziano tutti i ragazzi per la passione messa in questo progetto:

– Il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Levanto ISA 23 Prof.ssa Sonia Quinzi

– La Referente della Scuola Primaria di Monterosso Marina Gargani

– Il Direttore della RSA “Padre Giovanni Semeria” Dott. Flavio Del Cardo

– Tutti i genitori e tutti coloro che, a diverso titolo, hanno collaborato al Progetto Adotta un Nonno.