Cinque Terre: forse il 6 giugno salperanno i battelli

di Guido Ghersi

Negli anni scorsi già dal ponte di Pasqua e del 25 Aprile, il tema principale sarebbe stato l’eccessivo afflusso dei visitatori per salire sui battelli dalla Spezia verso le Cinque Terre e Levanto. E il prossimo ponte del 2 giugno sarebbe stato sicuramente ancora più richiesto, con arrivi non solo dalle regioni del Nord Italia, ma anche dalle vicine nazioni estere.
Purtroppo, in questa fase 2 dell’emergenza generata dal covid-19 il clima delle Cinque Terre è surreale e, in pratica, tutto rimane chiuso: dai negozi ai ristoranti e anche sulle spiagge si inizia solo ora a mettere mano a qualche  intervento.
Nonostante il via libera alla circolazione turistica all’interno della regione di residenza, villeggianti non se ne trovano. E tutto rimane sospeso. Anche i collegamenti in battello della Società Navigazione “Golfo dei Poeti/Cinque Terre” della Spezia, per il momento non partono. La citata società di navigazione, riunita in consorzio, ne riparlerà più avanti, come ha annunciato Giuseppe Menchelli della Confartigianato.
Probabilmente le gite potrebbero essere riprese sabato 6 giugno, dopo che il 3 giugno sarà prevista almeno la riapertura dei confini tra regioni e forse anche dell’area Schengen.