Rapallo: Mazzariol, Cipani e Gargiulo al Comprensivo

Dall’ufficio stampa dell’Istituto Comprensivo Rapallo riceviamo e pubblichiamo

E’ una tripletta di “addetti ai lavori” di grande prestigio quella che parteciperà lunedì 25 maggio all’Angolo dei libri e dei film dell’Istituto Comprensivo Rapallo, l’incontro settimanale dei ragazzi della scuola, che si confrontano su libri, film e serie tv preferite. Giacomo Mazzariol, autore di Mio fratello rincorre i dinosauri, libro in vetta alle preferenze degli alunni, Stefano Cipani, regista del film tratto dal libro, e Ivana Gargiulo, scenografa del film, hanno risposto con entusiasmo alle insegnanti di Lettere della scuola che li hanno invitati a dialogare con gli alunni in una videoriunione che avrà inizio alle 17.00.

Il film, con Alessandro Gassmann e Isabella Ragonese, è la storia vera di Giacomo e di suo fratello Giovanni, che ha la sindrome di Down. Quando il libro uscì, nel 2016, fu un caso editoriale, anche perché il suo autore all’epoca aveva solo 19 anni. Il film, che ha vinto un David di Donatello, è stato definito la risposta italiana a Wonder, favola gentile sulla differenza diventata un successo hollywoodiano. Come il libro, Mio fratello rincorre i dinosauri, si caratterizza per la freschezza e il taglio ironico con cui tratta il tema della disabilità, cosa che l’ha fatto particolarmente apprezzare dal pubblico dei giovanissimi.

“Ringraziamo di cuore Ivana Gargiulo, mamma di una nostra alunna, che ci ha permesso di offrire ai ragazzi appassionati di libri e film un incontro con due importanti personalità della letteratura e del cinema – dice il Dirigente Scolastico dell’IC Rapallo Giacomo Daneri – La conoscenza diretta di chi ha fatto della propria passione il suo lavoro è un’occasione e uno stimolo per far emergere interessi e talenti”.

Inaugurata ad aprile dalla direttrice di Focus Junior Sarah Pozzoli e proseguita con la scrittrice vincitrice del Premio Bancarellino Giulia Besa, la serie degli incontri dedicati a libri, film e serie tv preferite ha sempre visto una nutrita partecipazione dei ragazzi, che anche con la fine del lockdown non hanno rinunciato a un appuntamento che permette loro di scambiarsi liberamente consigli e opinioni sulle loro passioni e preferenze.

Giacomo Mazzariol e il suo fratellino Giovanni