Sori: un super semaforo tra Aurelia e via Garibaldi

L’intervento sull’incrocio dell’Aurelia con via Garibaldi, in ingresso a Sori, ha interessato quattro impianti diversi.
Il primo è l’impianto semaforico vero e proprio che, dopo un un intervento dell’Area Tecnica di Sori che ha sostituito tutti i cavidotti vecchi di 40 anni, è stato totalmente rimesso a nuovo. Si è provveduto alla sostituzione di tutte le vecchie lanterne con nuove lanterne a Led antiriflesso e con la collocazione di una innovativa centralina di gestione dell’impianto che viene diretta da un evoluto software che gestisce in tempo reale i dati del traffico, rilevati istantaneamente da due specifiche telecamere ed un radar collocate sull’Aurelia e in via Garibaldi. Questo sistema riesce sostanzialmente ad allungare o abbreviare il tempo del verde a seconda del traffico rilevato sull’Aurelia e in via Garibaldi, o della presenza di auto in corrispondenza dell’incrocio. Il semaforo è telegestito in remoto dalla ditta RCT di Cantù, il cui amministratore unico,  l’ing. Valerio Bocchi, ha seguito in prima persona tale evoluzione.

Il secondo impianto è costituito da due lampade a led dimmerabili collocate dell’attraversamento dell’Aurelia. Durante la sera e la notte o nelle giornate buie, si accendono al 40% della loro potenza. Quando l’utente effettua la chiamata ed il semaforo da’ il verde al pedone, il cono di luce viene amplificato al 100% della potenza, aumentando la sicurezza dell’attraversamento.

Il terzo impianto è stato fornito da Project Automation e concerne la rilevazione automatica dei transiti veicolari con semaforo rosso. Tale impianto sarà attivato dopo il 3 giugno a seguito della certificazione ed omologazione da parte di società terza.

L’ultimo intervento ha riguardato la segnaletica stradale: oltre alla sostituzione ed ottimizzazione della segnaletica verticale (i cartelli) si è provveduto a verniciare in ferro micaceo tutti i pastorali dei semafori e i pali dei lampioni, per rendere più ordinato e piacevole alla vista l’ingresso a Sori.