Recco: Cianci dice no ad un nuovo supermercato

Da Domenico Cianci, candidato alle regionali nella lista di Giovanni Toti, riceviamo e pubblichiamo

“Giù le mani dai commercianti locali. Non servono altri supermercati nazionali; in questa grave crisi dobbiamo difendere i nostri negozi”.

Interviene così Domenico Cianci, candidato alle elezioni regionali della lista Toti Presidente, sulla possibile realizzazione di un nuovo supermercato all’uscita del casello autostradale di Recco.

“In questo periodo, dopo mesi di chiusura e con l’incertezza causata dalla pandemia di Covid-19, non servono grandi supermercati gestiti da gruppi nazionali ma maggior sostegno e attenzione alle piccole/medie realtà locali. Sarebbe un ulteriore colpo per il commercio locale. Ciò vale per Recco, come per tutto il Golfo Paradiso e il Golfo del Tigullio senza”.

“In questi giorni si sta affrontando il tema dell’apertura di un nuovo supermercato proprio nel Comune di Recco, all’uscita del casello autostradale. Una posizione che calamiterà anche quei clienti che magari escono al casello di Recco ma hanno casa a Camogli, Pieve, Sori, Bogliasco senza dimenticare Avegno ed Uscio”.

“Si tratta di una situazione che metterebbe a rischio la tenuta economica dei piccoli negozi di prossimità. Parliamo di arrecare danno ad attività storiche, mettendo a rischio lavoro e famiglie. Se questa è la scelta dell’amministrazione cittadina, la trovo assurda e inaccettabile”.

“Personalmente mi batterò sempre dalla parte dei negozianti. Serve una vera e propria mobilitazione. E, se sarà necessario, anche la scelta di difendersi in sedi legali, magari con una class action”.

Domenico Cianci

(articolo promozionale)