‘Santa’: il velista che ha vinto oceano e ostracismo

La storica regata “Cape 2 Rio 2020” è un affar serio, da velisti che conoscano a fondo tutti i segreti del mare; ma la partecipazione del 32 metri ligure “Almagores” (armatore Federico Borromeo, skipper Andrea Henriquet) alla competizione, non prevedeva certo le difficoltà che sarebbero derivate dallo scoppio della pandemia che dopo la Cina ha investito l’Italia, trasformando il Tricolore che sventolava a poppa in un ipotetico simbolo di contagio.

La Rai ha riscoperto stamattina il caso della”Almagoress” che dopo avere concluso 17 giorni e 18 notti la regata, meritando il podio, si è vista respingere l’ingresso in diversi porti che per timore del covid vietavano l’accesso. L’imbarcazione è riuscita alla fine ad approvvigionarsi di cibo e del necessario a Santa Lucia.

Protagonista dell’avventura, con gli membri dell’equipaggio, il sammargheritese Mario Marengo che aveva lasciato l’Italia quando ancora non era esploso il contagio, che certamente non poteva contrarlo in navigazione, ma che, per ironia della sorte, ha dovuto effettuare la quarantena a bordo, prima di poter tornare a terra e in famiglia.

Nelle foto Mario Marengo durante il suo racconto al microfono della Rai