Rapallo: “Bene il porto Riva, ma preservare la balneazione”

Dall’ufficio stampa di Domenico Cianci, candidato alle elezioni regionali con Giovanni Toti, riceviamo e pubblichiamo

Cianci: “Bene i lavori al porto Carlo Riva. Preservare la qualità delle acque di balneazione”.
La ricostruzione, il rinforzo e l’adeguamento del porto turistico Carlo Riva rappresentano un’ottima notizia, un ulteriore messaggio positivo e di speranza dopo la ripartenza di questi giorni e sono sicuro che i lavori verranno eseguiti  nel pieno rispetto delle autorizzazione e prescrizioni.
Il porto, pesantemente danneggiato dalla mareggiata del 2018, è una delle tante eccellenze che può vantare Rapallo, così come lo sono il Circolo Golf e Villa Azzurra nei rispettivi settori, sportivo e sanitario. Lo scalo ha importanti ricadute economiche, occupazionali e turistiche per l’intera Regione, di cui mi risulta che l’impatto economico sul territorio viene stimato da l’Ucina in circa 14.000.000,00 di euro, saprà rialzarsi anche questa volta più forte di prima come già ha fatto anche nella mareggiata del 2000.
I lavori di messa in sicurezza, il cui inizio è programmato per questo giugno e quindi in concomitanza con la stagione estiva, dovranno essere realizzati con la garanzia che non influiscano in alcun modo sulla balneazione. E mi riferisco sia all’aspetto visivo (l’intervento potrebbe provocare un intorbidimento delle acque) sia a quello ancora più importante della qualità delle acque.
Alla luce del complicato momento che stiamo provando a lasciarci alle spalle, Rapallo non può assumersi il minimo rischio di un eventuale, temporaneo, divieto di balneazione che avrebbe ripercussioni pesantissime sul turismo e, di conseguenza, sull’immagine della città.

Domenico Cianci

(Articolo promozionale)