‘Santa’: gestione porto, sarà affidata ad un consorzio?

Il progetto di “Santa Benessere” sul porto, ha compiuto da mesi i nove anni di vita. Dopo tanti errori, discussioni, polemiche, è scontato che forse entro giugno la giunta Donadoni iscriva nella pratiche del Consiglio comunale la risoluzione concordata di ogni rapporto con la società dell’imprenditore recchese Gabriele Volpi.

Un’esperienza sconvolgente. Gli operatori portuali avrebbero dovuto rinunciare alle concessioni e, pur con le garanzie offerte da Angiolino Barreca ma spazzate via dalla successiva gestione, avrebbero dovuto pietire per poter proseguire la loro attività”.

Una volta uscito di scena Volpi, quale gestione avrà il porto? Ci sono già contatti per deciderlo? Scelte già in atto da definire? Le minoranze si faranno trovare impreparate di fronte ad una gestione già decisa?

In passato si era preparato di un Consorzio tra operatori portuali e Comune che avrebbe mantenuto almeno il 51 per cento delle quote. Si sta lavorando in questo senso?


Foto archivio