Sestri: estate 2020 al cinema all’aria aperta

Da Comunicazione Mediaterraneo Servizi riceviamo e pubblichiamo 

In attesa delle disposizioni governative, la città di Sestri Levante si prepara a piccoli passi verso la stagione estiva 2020. Tra le proposte, per arricchire l’offerta d’intrattenimento e favorire un’estate il più normale possibile per cittadini e turisti, Mediaterraneo Servizi e il Cinema Ariston stanno progettando l’utilizzo del suggestivo Teatro Conchiglia come cinema all’aperto. Collocato nel meraviglioso scenario della Baia del Silenzio, l’ampia arena con i suoi tipici gradoni ritornerà alla sua storica funzione.

Una proposta resa possibile grazie all’esperienza del Cinema Ariston e al Moviement Village, un progetto nazionale ideato dalle associazioni di categoria del settore, Anec (associazione nazionale esercenti cinema) con la partecipazione di Anicaa (Associazione nazionale imprese cinematografiche e audiovisivo) sezione distributori e produttori, con Accademia del cinema italiano David di Donatello, con il sostegno della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del MiBact, patrocinata da Ancie la collaborazione dell’Anac, 100 Autori e Nuovo Imaie. Ideato come una rete di sale all’aria aperta distribuite da nord a sud dell’Italia, il Moviement Village mira a mantenere vivo il rapporto con il pubblico tornando al consumo di contenuti sul grande schermo, garantendo la professionalità degli addetti di settore e mantenendo alti gli standard qualitativi di proiezione e audio, coadiuvati dal partner tecnico Cinemeccanica.

Dichiara Marcello Massucco, amministratore unico di Mediaterraneo Servizi: “Siamo lieti di poter rendere possibile questa bellissima opportunità per Sestri Levante. Il Conchiglia nasce nel secolo scorso proprio come cinema all’aperto, e credo rappresenti un piacevole ricordo per tanti sestrini. In questi giorni sono stati effettuati sopralluoghi per ottimizzare gli spazi e capire come predisporre la struttura per rispettare i protocolli sanitari. La sicurezza degli spettatori, in ogni fase delle serate che organizzeremo, è ovviamente la priorità: dall’acquisto dei biglietti, alla regolamentazione dei flussi in entrata e uscita.”

“Avere il supporto dei Comuni e dei principali operatori del settore turismo locali, è fondamentale per una ripartenza dell’attività in sicurezza. La situazione nel mondo dello spettacolo come in molte altre realtà al momento è tragica, ci siamo ritrovati a zero entrate dall’oggi al domani senza sapere quando e come si potrà tornare a lavorare. Il cinema all’aperto è un piccolo punto di partenza possibile grazie alle norme meno vincolanti che ci aspettiamo, nell’attesa di sapere quando si potranno riaprire le sale. Grazie al progetto Moviement proporremo una serie di appuntamenti caratterizzati da una selezione di film della stagione 2019/2020, ma anche film inediti e contenuti alternativi. La location offre già in se un ottimo richiamo: confidiamo che l’iniziativa faccia la sua parte” dichiara Alberto Passalacqua, gestore del Cinema Teatro Ariston e presidente dell’Anec – Associazione nazionale esercenti cinema per la Liguria.