Camogli: Pasqua, una pastiera napoletana donata dagli Olivetani

Testo e foto di Consuelo Pallavicini

Festeggiare la Pasqua gustando anche un’ottima pastiera napoletana donata dai monaci Benedettini Olivetani del monastero di San Prospero a Camogli. E’ possibile telefonando da oggi a domenica compresa allo 0185 770131 per prenotarla e andare a ritirarla giovedì 9 aprile previa telefonata.

Con questo gesto di condivisione, come per le uova delle galline del monastero che si possono prendere recandosi in chiesa, i monaci desiderano far sentire la loro vicinanza alla gente di Camogli. Non vogliono offerte, ma chiedono di pregare.

Ai fornelli dom Francesco Beda Maria Pepe, che spiega: “L’idea è venuta da un’esperienza personale. Mio nonno era panettiere ed ogni anno per Pasqua preparava le pastiere napoletane da dare ai clienti. Aveva uno spiccato senso della famiglia, che ci ha trasmesso; ricordo che in occasione delle feste era per lui fondamentale che tutti i parenti festeggiassero insieme e se pensate che erano in 11 tra fratelli e sorelle potete immaginare in quanti eravamo. A Pasqua si andava in chiesa, poi c’erano i fuochi d’artificio e infine si mangiava la pastiera che, lo ricordo a tutti, è fatta con grano, uova, ricotta, zucchero, canditi su un fondo di pasta frolla. Per quest’ultima ringrazio la Focacceria Pasticceria Revello per la collaborazione”.